Messaggero Veneto: Dai Udinese altri tre punti per fare festa

Messaggero Veneto: Dai Udinese altri tre punti per fare festa

Apertura sportiva del Messaggero Veneto dedicata a uno sguardo generale sull’Udinese alla prima nel nuovo stadio.

 Il rischio boomerang – esotica arma che nei cartoni animati il cacciatore di turno spesso si autolancia in modo incauto sulla crapa – è evidente. Oggi riapre il Friuli che ritornerà ad avere la sua Curva Nord (esaurita da ieri sera), finalmente non ci sarà soltanto la tribuna sotto il vecchio e caro arco, lo stadio sarà ancora incompleto ma già si potrà assaggiare lo spettacolo all’avanguardia che il nuovo impianto, colorato e con i giocatori a un palmo, promette. Il resto dovrà farlo l’Udinese, attesa dall’esame Palermo dopo il “colpo Juve”, l’impresa di Torino a casa dei campioni d’Italia, allo Stadium, là dove ben poche avversarie avevo saputo strappare i tre punti. Capito che forma ha il boomerang?

(…) Che fare? Di sicuro non pretattica. Colantuono è stato piuttosto trasparente alla vigilia. Questa mattina sottoporrà Kone a un provino, ma è già orientato a farlo partire dalla panchina per non correre rischi e mettere in rampa di lancio Merkel al fianco di Iturra e Bruno Fernandes, uno degli irrinunciabili di questo inizio stagione. L’opzione Marquinho, che deve ancora assimilare ritmi e tattica, è in seconda fila. A sinistra, sulla fascia, il Cola dovrebbe recuperare Adnan e chiudere il cerchio in mezzo con il razzo Edenilson sulla destra. In difesa il solito trio Heurtaux, Danilo e Piris a protezione di Karnezis, in attacco Zapata subito titolare al fianco di Thereau, per rimediare agli acciacchi di Totò che partirà dalla panchina. Ed evitare l’effetto boomerang della festa Friuli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy