Messaggero Veneto: Delneri mescola le carte vuole più competività

Messaggero Veneto: Delneri mescola le carte vuole più competività

Cambi in vista dopo l’ultimo flop

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto dedicata al cambio che Delneri ha in mente.

«Cambieremo qualcosa. Sono pronto a farlo. Uomini o schemi? Vedremo, cercheremo forze fresche anche a livello mentale». La lista dei propositi Delneri l’ha già compilata sotto la tribuna del Franchi di Firenze, dopo aver rimediato tre ceffoni senza riuscire a rifilarne neppure uno ai viola. È questo quello che preoccupa il tecnico di Aquileia. E visto che l’Udinese non ha più a disposizione un inventore di gol come Di Natale, dovrà studiare come costruirli in allenamento, dove – evidentemente – il buon Gigi ha colto dei segnali che non lo soddisfano in pieno, se è vero che intende dare la svolta, rinfrescare l’aria che si respira, perché andare avanti con tutti quei sospetti di scarso impegno, seppur insinuati dai commentatori che non seguono abitualmente le gesta bianconere, non è un granchè piacevole. Hai voglia poi di smentirli a parole. L’idea. Contano i fatti. Le risposte del campo. Dove l’Udinese ultimamente è stata davvero poco convincente in termini di continuità di rendimento, un po’ lo specchio domenicale di una competività che in allenamento è venuta meno. Forse qualcuno si sente già un titolare fisso e questo, per una realtà come quella bianconera, è un tallone d’Achille mica da poco. «Dopo uno sforzo di crescita è logico che da parte di qualcuno ci sia una flessione», ha spiegato sempre Delneri prima di aggiungere un paio di spunti per far capire dove vuole mettere le mani per ridare smalto a una squadra che, complice un campionato addormentato dai distacchi abissali in classifica con chi lotta per la salvezza (sotto) e l’Europa (sopra) fornisce davvero pochi stimoli. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy