Messaggero Veneto: Destro in faccia, Udinese a terra

Messaggero Veneto: Destro in faccia, Udinese a terra

Heurtaux sbaglia sul gol, Zapata che strozza il sinistro: non è un’Udinese che è in grado di lanciare proclami

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto dedicata all’analisi sulla sconfitta dell’Udinese col Bologna.

Roberto Donadoni sotto la pioggia e l’arco dei Rizzi è il capitano Cook alla scoperta dell’Australia: perché quello che Stefano Colantuono ha ricevuto ieri sulla testa somiglia terribilmente a un boomerang, lanciato già a San Siro, poco dopo il pareggio con il Milan, e finito dritto sul bersaglio sbagliato. Il Bologna ha vinto, l’Udinese è al tappeto: è bastato un Destro negli ultimi minuti della seconda ripresa per decidere l’incontro e adesso la truppa bianconera ha tre partite (le prossime) per mettersi in salvo, altrimenti rischia davvero di restare impigliata nelle reti della zona retrocessione. (…) No, non è ancora un’Udinese che può sfidare gli avversari diretti lanciando proclami.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy