Messaggero Veneto: Dopo la falsa partenza serve battere il Genoa

Messaggero Veneto: Dopo la falsa partenza serve battere il Genoa

Con Lasagna-Maxi-De Paul a caccia della prima vittoria

Commenta per primo!

Il Messaggero a poche ore dal match contro il Genoa:

All’Udinese è arrivato il momento. Di svegliarsi. «Il nostro campionato comincia oggi», è stato lo slogan coniato alla vigilia da Gigi Delneri, convinto che non serva guardarsi indietro. Meglio voltare pagina, dimenticando Thereau e puntando ancor di più sul concetto di squadra. Ribaltone. L’unico vero ballottaggio nell’undici anti-Genoa pare essere quello tra Behrami e Hallfredsson. Ebbene, se dovesse essere preferito lo svizzero, l’Udinese si presenterebbe in campo con ben sei giocatori nuovi di cui tre arrivati dopo la fine del ritiro (Larsen, Behrami e Maxi Lopez). Gli altri sono Lasagna, Barak e Nuytinck. Una vera e propria rivoluzione. Modulo. Delneri dovrebbe disegnare l’Udinese con il 4-3-3. La novità più succosa riguarda il tridente che prevede Maxi Lopez al centro, Lasagna e De Paul sugli esterni, il primo a destra, il secondo a sinistra, pronti così a “entrare” nel campo e a tentare la conclusione in porta con il piede “buono”. Un compito importante lo rivestiranno i senatori. Danilo, innanzitutto, ma per certi versi anche Jankto che nelle prime due partite non è stato all’altezza della situazione. Meteo. Udinese-Genoa non dovrebbe essere a rischio rinvio (meglio usare il condizionale in queste situazioni). Ieri pomeriggio era cominciata a girare la voce che la gara non si sarebbe giocata a causa delle pesanti piogge previste per oggi su Udine. La smentita è arrivata direttamente dalla società attraverso le parole del dg Franco Collavino. «In mattinata abbiamo avuto la riunione con il Gos e non è emerso alcun problema in questo senso».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy