Messaggero Veneto: Due gol in un’ora, la carica di Perica fa bene all’Udinese

Messaggero Veneto: Due gol in un’ora, la carica di Perica fa bene all’Udinese

Il croato ha giocato 58’ e griffato i 6 punti bianconeri È il carattere la sua forza, fin dai tempi dell’Nk Zadar

1 Commento

Apertura del Messaggero Veneto dedicata a Stipe Perica, trascinatore dell’Udinese.

Alla scoperta di Stipe Perica. Il talismano dell’Udinese. Il centravanti che – nel giro di neppure un un’ora di gioco – ha chiuso la partita con l’Empoli e firmato il colpaccio di San Siro, a casa Milan. È l’arma tattica che Beppe Iachini utilizza per assestare il “gancio” all’avversario, sfruttando tutta la carica di questo 21enne di Zara, da un anno e mezzo in Friuli ma da solo tre mesi tutto di proprietà bianconera, visto che solo a giugno Gino Pozzo ha fatto valere l’opzione per il riscatto del centravanti che a 18 anni il Chelsea aveva prelevato dallo Zadar, l’Nk il club calcistico, per differenziarlo dalla squadra di basket, il Košarkaški klub che fece da culla alla leggenda di Krešimir Cosic.
(…)  «Adesso voglio giocare di più». Di più. Di più. Una sorta di mantra nella giovane carriera dello zaratino, come ha ricordato Tportal.hr, sito internet croato che si occupa di sport e che ha voluto ascoltare il maestro di Perica allo Zadar, Zoran Erlic, una sorta di guru del calcio giovanile dalmata. «Si allenava sempre, anche quando le condizioni di temperatura e meteo erano difficili e continuava a dirmi: mister, di più… Voleva migliorare nelle situazioni di gioco, di testa, con il sinistro, con il destro, nelle aperture. Aveva sempre fame, come uno malato egoista che voleva curarsi allenandosi. Gli piaceva allenarsi. E ama farlo anche adesso, mi dicono. Quando lo incontro a Zara – conclude Erlic –, in estate o in inverno, sta facendo un po’ di allenamento. E tutto torna». Parole che fanno sorridere e fotografano Perica, uno che vive per la maglia e i tifosi, come dimostra quel cuore fatto con le mani e mostrato allo spicchio friulano che occupava il terzo anello del Meazza. (…)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vainmonewat - 1 anno fa

    perchè valorizzare un giocatore del napoli????!!!! facciamo giocare questo giovane bianconero! con i fatti sta dimostrando di poter reggere il ruolo di punta centrale dell’Udinese! mi sembra di rivedere la vicenda Janker-Iaquinta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy