Messaggero Veneto: La difesa è a pezzi: l’Udinese senza Opoku e Nuytinck ha un problema in più

Messaggero Veneto: La difesa è a pezzi: l’Udinese senza Opoku e Nuytinck ha un problema in più

Il ghanese sarà squalificato per la trasferta di Napoli
l’olandese aspetta senza farsi illusioni il referto medico

di Redazione

Ecco l’analisi del Messaggero Veneto sulla situazione in casa Udinese.

L’Udinese di questi tempi potrebbe essere sponsorizzata da Edward Aloysius Murphy. Altro che Dacia: meglio Murphy. Sì, proprio lui, quello della legge, la famosa “Legge di Murphy”. «Se qualcosa può andar male, andrà male»: è questo l’assioma che muove questa curiosa e tremendamente reale teoria. Prendete per esempio i bianconeri, che vengono presi a colpi di mazzuola allo Juventus Stadium e perdono, pure, un titolare (Bram Nuytinck) e la prima possibile alternativa (Nicholas Opoku) in un solo colpo in vista di una trasferta difficile quato quella di Torino, domenica contro il Napoli. Insomma, ti pareva se in un momento di difficoltà della difesa che ha deve ritrovare compattezza e credibilità – anche in vista delle recite interne, a questo punto decisive per la salvezza – non piovesse sul bagnato proprio su questo reparto, in emergenza quanto il centrocampo dunque, lo snodo di tutte le disavventure bianconere, visto anche il numero degli infortunati e dei convalescenti, non in grado di giocare ancora una partita intera, come Sandro.Per la trasferta dello scorso venerdì, Nicola ha scelto di puntare sul baby Wilmot (all’esordio assoluto in serie A sul campo della Juventus, una azzardo amplificato) per occupare quella cabina di regia lasciata sguarnita dallo squalificato Mandragora e non metterla ancora nelle mani del brasiliano arrivato infortunato dal Genoa. E anche stavolta, complici infortuni e squalifiche potrebbe tenere presente l’inglesino arrivato dal Watford, visto che di mestiere fa, secondo quanto riportano gli scout, il centrale difensivo. Non è l’unica alternativa, per carità, ma è una possibilità, anche se per far quadrare i conti là dietro ci sono prima altre soluzioni.Le possibilità di recuperare Nuytinck dopo l’infortunio patito contro la Juventus sono pochissime: al 99% lo stop dettato da un problema a un polpaccio costringerà l’olandese a una ventina di giorni di recupero, una verità che deve essere certificata dagli accertamenti strumentali in programma nelle prossime ore per quello che potrebbe essere uno “stiramentino” che richiederebbe comunque cautela e attenzione per guarire in tempo per gli impegni ravvicinati in programma dopo la sosta riservata alla nazionali, considerando che l’Udinese dovrà giocare cinque partite tra il 30 marzo e il 13 aprile

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy