Messaggero Veneto: L’Udinese gioca a nascondino pensando al Genoa

Messaggero Veneto: L’Udinese gioca a nascondino pensando al Genoa

Jankto e Hallfredsson tengono in ansia Delneri

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto col racconto dell’amichevole infrasettimanale dell’Udinese.

Rischia di presentarsi a Genova con Hallfredsson e Jankto solo a mezzo servizio l’Udinese, che ieri ha vissuto una giornata cruciale nell’ambito della preparazione in vista della sfida al Grifone. Non a caso Delneri aveva organizzato l’amichevole col Cordenons per valutare con attenzione tutti i giocatori disponibili, ma al di là del 6-0 finale, con qualche variazione sul tema tattico – leggi le prove sul 4-2-3-1, alla fine Gigi da Aquileia ha deciso di non rischiare i probabili titolari per Marassi, preferendo invece dare minutaggio alle cosiddette seconde linee. Prudenza nel dubbio. Ha quindi mischiato le carte Delneri, nascondendole quasi del tutto a chi, invece, si aspettava di vedere le prove generali per il Genoa. Ma a tutto c’è un perché e in questo caso il tecnico friulano ha deciso che non avendo al meglio della condizione quattro giocatori come Hallfredsson, Jankto, Thereau e Kums, poteva essere un rischio inutile deciderne l’impiego in amichevole e per di più in una giornata fredda e con avversari tutt’altro che morbidi. Meglio lasciarli a riposo dunque, trovando poi dal medico buone notizie in relazione ai recuperi di Thereau e Kums, ma dovendone ancora aspettare di migliori dalle due mezzali mancine. Già, perché l’affaticamento muscolare di Hallfredsson, nella zona dell’adduttore infortunato contro il Chievo, sta alimentando qualche dubbio di troppo sul recupero dell’islandese e lo stesso discorso vale per Jankto, sofferente all’altezza del gluteo. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy