Messaggero Veneto: L’Udinese regala tre punti al Cagliari

Messaggero Veneto: L’Udinese regala tre punti al Cagliari

La difesa dorme sui due gol sardi. Pari momentaneo di Fofana, pali di Thereau e Peñaranda

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con l’analisi della sconfitta dell’Udinese.

Leziosa e sfortunata davanti, sconsolante in difesa. È tornata la vecchia Udinese, quella che faceva disperare il Friuli, quella incapace di essere continua nei risultati e nei passi in avanti. Avanti? A Cagliari ne ha fatto uno indietro, ipnotizzata da un paio di movimenti degli avversari e poco lucida nel concretizzare la supremazia territoriale (54% di possesso palla) e di produzione, visti i 14 tiri contro i 6 dei sardi. Delneri? Si è infuriato anche con i santi, oltre che con la bottiglietta d’acqua nelle vicinanze, in occasione del raddoppio del Cagliari e ha pagato le scelte iniziali, considerando che il bis di Matos (titolare sulla destra) non ha convinto, mentre Ali Adnan al posto dello squalificato Felipe ha mostrato i soliti difetti, anche se a Gigi – in sede di commento – è piaciuto in fase difesiva. Con lui in campo dal primo minuto l’Udinese ha vinto ben poche partite nell’ultimo anno e mezzo. Carta canta, a questo punto: l’iracheno a dispetto dell’ego, smisurato (come si può notare alla frenetica voglia di battere ogni punizione che venga assegnata dalla trequarti in su), è ancora un pesce fuor d’acqua nel nostro calcio, fatto di malizia e tattica. Ma è la consistenza di tutta la squadra a preoccupare chi si aspettava finalmente un salto in alto nel gioco, non solo in termini di qualità. (…)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy