Messaggero Veneto: Mancano italiani, Udinese sei ultima in tutta l’Europa

Messaggero Veneto: Mancano italiani, Udinese sei ultima in tutta l’Europa

Un’indagine del Cies sugli “autoctoni” nei campionati Watford fanalino in Premier: Pozzo medita la strategia

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con l’indagine stranieri in casa Udinese.

Quel coro – basta stranieri, adesso basta stranieri – urlato dalla Curva mentre la Lazio straziava, a furia di giocate, l’Udinese di Iachini, ha un fondamento statistico, vista l’indagine del Cies, l’osservatorio svizzero del calcio, anche se è stata in fin dei conti una mossa degna di Tafazzi, l’uomo mascherato che si percuoteva mutande e “gioielli” con una bottiglia di plastica durante Mai dire gol, un autentico simbolo Anni 90 del masochismo secondo la visione di Aldo, Giovanni e Giacomo. In definitiva – in attesa del mercato di gennaio – per la maggior parte saranno questi i giocatori che dovranno portare i salvo i colori bianconeri quest’anno, indipendentemente dal loro passaporto. La politica. Detto questo per una volta bisogna dire che la percezione popolare è suffragata dai numeri, considerando che dalle comparazioni effettuate in Avenue DuPeyrou a Neuchatel l’Udinese è l’ultima squadra d’Europa per l’utilizzo di giocatori “autoctoni”, elementi prodotti in quel paese per disputare il massimo campionato di calcio. La statistica tiene conto dei cinque maggiori tornei, Premier League inglese, Liga spagnola, Bundesliga tedesca, Ligue 1 francese e la Serie A italiana dove naturalmente il club della famiglia Pozzo giace sul fondo di questa speciale classifica con uno sconfortante 1%. Sconfortante per chi vorrebbe un’Udinese con un’anima più tricolore, anche se è indubbio che la politica societaria è stata da sempre dettata dal “libero mercato”: la dote principale di Gino Pozzo, lo stratega bianconero, è stata quella di pescare calciatori, spesso baby calciatori, in ogni angolo del mondo, grazie a una rete di scouting capillare e particolarmente efficiente. Un’organizzazione che nelle utime stagioni è stata fiaccata dalla cosiddetta rete, da internet, dalla circolazione globale delle notizie (anche quelle sui giocatori in erba) nel web.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy