Messaggero Veneto: Più luci che ombre nel pari dell’Udinese

Messaggero Veneto: Più luci che ombre nel pari dell’Udinese

Più luci che ombre nel pari dell’Udinese: Primo tempo tutto bianconero, poi Iachini cambia tutti

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con la partita amichevole fatta dall’Udinese col Krasnodar.

Comincia con un pareggio la stagione dell’Udinese. Bene così? Premesso che il risultato di questi tempi è un particolare quasi secondario, diciamo che il test con i russi del Krasnodar ha evidenziato più luci che ombre. Di fronte c’era una squadra che, come il Sassuolo, sarà impegnata tra dieci giorni nel terzo turno preliminare di Europa League e che quindi è molto più avanti nella preparazione. Ecco perché “pesa” di più il fatto di essere andati avanti di due gol, piuttosto che essersi fatti rimontare. Probabilmente per portare a casa il risultato pieno a Iachini sarebbe stato sufficiente operare i cambi nell’intervallo. Il programma di lavoro, però, prevedeva di mettere nelle gambe 60’ di partita e quindi va bene così. Il nuovo allenatore bianconero nell’undici iniziale schiera solo volti noti. In pratica dieci titolari della scorsa stagione a cui si aggiunge Kone, da gennaio a Firenze, nel ruolo di mezzala sinistra. Il modulo è il solito: 3-5-2 con la linea difensiva che diventa a cinque quando ad attaccare sono gli avverdari. Rispetto agli esperimenti di un anno fa di Colantuono gli esterni partono più bassi e si punta di più sugli inserimenti delle mezzali. (…) Finisce 2-2 e in fondo va bene così. È calcio d’estate, va preso con le molle. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy