Messaggero Veneto: Pozzo tiene pazienza, i tifosi la perdono

Messaggero Veneto: Pozzo tiene pazienza, i tifosi la perdono

Colloquio e fiducia a Colantuono, mentre dalla Curva arriva un duro messaggio: «Pessima gestione di una società allo sbando»

Commenta per primo!

Apertura sportiva del Messaggero Veneto tutta dedicata alla crisi dell’Udinese e alle reazioni dei tifosi.

No tengo dinero – no son bês ripeteva durante l’estate –, ma tiene pazienza, Gianpaolo Pozzo. Con lui il figlio Gino, lo stratega della galassia bianconera, rimasto defilato (ma pienamente d’accordo) ieri, mentre il paròn incontrava, presente il direttore sportivo Giaretta, Stefano Colantuono per esternargli i propri dubbi, ma nel contempo rinnovargli la fiducia in vista della sfida bollente della prossima domenica, contro l’Hellas Verona. Insomma, un esercizio di pazienza che una parte del mondo bianconero, quello della tifoseria, non è più disposta ad affrontare senza tenere la bocca chiusa. È il momento degli sfoghi e se Gianpaolo Pozzo da “padrone” sfodera il cavallo di battaglia della preparazione farlocca, una delle anime della Curva Nord, il cuore pulsante dello stadio, ha messo in piazza, attraverso i social network il proprio pensiero in modo duro, lucido e senza peli sulla lingua, un pensiero “di parte”, che magari non rispetta le idee di tutti ma che è un tassello per capire quanto sia in fermento il mondo in bianco e nero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy