Messaggero Veneto: Provaci Udinese non c’é nulla da perdere

Messaggero Veneto: Provaci Udinese non c’é nulla da perdere

Apertura del Messaggero Veneto dedicata alla sfida con la Roma:

Stavolta non c’è nulla da perdere se non la faccia. E quella con la Roma l’Udinese la può rischiare soltanto se non ci crederà, se aprirà le porte alle folate giallorosse delle frecce Gervinho e Iago, alle punizioni di Pjanic. Ci penserà Colantuono a far ripassare il piano di battaglia: chiudersi e ripartire, non chiudersi e basta, come ha fatto la truppa in quel di Verona, senza capirci molto per un tempo. Perché così ti esponi al rischio dell’errore. Alle raffiche ripetute della Roma che deve continuare a fare bottino pieno per restare sola lassù, in testa.
 Il Cola vorrebbe rivedere l’Udinese rabbiosa e attenta di Torino, quella che riuscì a reggere l’impatto (anche fisico) con la Juve per poi piazzare un acuto vincente. Sarebbe il massimo. Perché già un punto sarebbe un premio su un campo come quello dell’Olimpico, dove l’Udinese ha già raccolto il nulla contro la Lazio (tra l’altro dopo un primo tempo di sapiente contenimento). Serve una prestazione di carattere. Servono forze fresche. Ecco perché stavolta il Cola pescherà nel serbatoio del turnover. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy