Messaggero Veneto: Si ammaina la bandiera di Pinzi

Messaggero Veneto: Si ammaina la bandiera di Pinzi

Apertura del Messaggero Veneto, ovviamente, sull’affare Pinzi al Chievo

Più del botto è arrivata la botta, anche bella dura per tutti i tifosi dell’Udinese che credono ancora alle bandiere nel calcio. Il mercato bianconero si è infatti chiuso con la cessione di Giampiero Pinzi al Chievo, club con cui si è conclusa la trattativa lampo che ha riportato il centrocampista romano in riva all’Adige, con contratto biennale. (…)  Intanto va annotato che alla partenza di Pinzi non hanno fatto seguito colpi in entrata nell’ultimo giorno di mercato. L’ultimo, all’Udinese, è arrivato domenica col ritorno dello svincolato Felipe, mentre i Pozzo sono stati attivi sul versante londinese; in Inghilterra il mercato chiuderà oggi e al Watford stamane sono in programma le visite mediche per l’attaccante ex Cagliari e Roma Ibarbo, si tratta anche il milanista Suso. Insomma, non proprio il massimo per tutti i tifosi delle Zebrette che si sentono in competizione con la “consorella” inglese. (…) Pinzi lascia l’Udinese dopo 351 presenze, 19 gol e poco più di 26mila minuti disputati indossando il bianconero, ma lascia soprattutto dopo avere percepito che avrebbe avuto sempre meno spazio. L’ultimo saluto al pubblico è arrivato domenica sera dalla panchina, quando Pinzi si è alzato salutando in risposta al coro “Giampiero uno di noi”. Senza Guilherme, Badu e Kone in mediana, Pinzi non è entrato neanche a partita in corso, e fonti vicine al giocatore hanno rivelato che sia stata proprio la delusione per il mancato utilizzo, unita alla poca considerazione avuta finora, a indurlo alla nottata di riflessione, seguita dai contatti presi fin dalla mattinata tra l’agente Danilo Caravello con il ds bianconero Cristiano Giaretta e il Chievo. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy