Messaggero Veneto: Si può cambiare marcia

Messaggero Veneto: Si può cambiare marcia

Gara casalinga per l’Udinese dopo il blitz di Bergamo con l’Atalanta: per raccogliere i frutti oggi bisogna fare bottino pieno

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con la presentazione di Udinese-Crotone.

Gigi da Aquileia rischia di passare per un’apripista: qualche settimana fa sfoderò l’immagine dei “dindiats” per far capire che era il caso di sgarfare qualche punto di più. Ieri il collega di Modena, Eziolino Capuano, fronte Lega Pro, si è accodato al filone dei tacchini: «I miei giocatori lottano come scrofe assatanate». Delneri – c’è da esserne certi – baratterebbe tranquillamente la fama di capostipite della corrente della “fattoria degli animali” in cambio dei tre punti in palio questo pomeriggio allo stadio Friuli, ospite il Crotone. Come dargli torto? Sarebbe il modo per permettere all’Udinese di fare finalmente un salto in avanti. Scenario. L’ordine è chiaro. Bisogna passare alla cassa per far fruttare il colpaccio di Bergamo, quella partita che lo stesso Delneri ha definito «epica» in sede di commento, dopo aver visto la sua squadra difendersi in modo strenuo dagli attacchi dell’Atalanta per tutto il primo tempo, salvo poi tirare su la testa e piazzare la zampata capace di raccogliere tutto il bottino. Un atteggiamento di sofferenza “costruttiva” che Gigi ha apprezzato in modo particolare, ma che va amministrato in vista della gara di oggi, una partita che avrà un copione completamente diverso. Il Crotone ama fare calcio in copertura, chiudendo gli spazi per poi ripartire in velocità. Magari non è troppo pungente, ma al Meazza ha saputo far soffrire a lungo sia l’Inter, sia il Milan nell’ultima trasferta. Per questo Delneri ha aggiunto una postilla all’ordine: «Serve equilibrio». Una sorta di richiamo alla sua squadra non dovrà sbilanciarsi nel tentativo di sbloccare il risultato a tutti i costi. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy