Messaggero Veneto: Udinese bastonata ora è quart’ultima

Messaggero Veneto: Udinese bastonata ora è quart’ultima

L’Inter ne fa 4 e passeggia al Friuli, la serie B è a un solo punto

di Redazione

Ecco la sintesi del commento del Messaggero Veneto alla gara dell’Udinese:

Miseria e nobiltà, avrebbe detto Eduardo Scarpetta. Miseria? L’Udinese è quart’ultima, con una sola squadra a fare da cuscinetto con la serie B. Nobiltà? L’Inter sogna la Champions con il 4-0 di ieri al Friuli. Ma con tutto rispetto per il sangue blù, è l’anemia bianconera a preoccupare da queste parti. Perché ieri l’invito a pranzo è stato davvero da incubo ed è l’inconsistenza psicofisica dei bianconeri a preoccupare in vista delle ultime due giornate di questa soffertissima stagione, contro il Verona già retrocesso (domenica al Bentegodi) e il tranquillissimo Bologna.Prendete la sfida contro l’Inter: ha ragione Tudor quando dice che non era questa la gara sulla quale puntare per strappare i punti salvezza. In fondo questa è essenzialmente il segnale di una presa di coscienza sui limiti dell’attuale Udinese che corre poco e male. Impacciata, disattenta, timorosa e sostanzialmente incapace di sfruttare le occasioni che le capitano al momento giusto (ieri il pallone dell’1-1, capitato sul piede di Lasagna su lancio di De Paul, forse l’unico squillo dell’argentino), la squadra bianconera adesso ha la faccia di Caetano de Souza Santos detto Samir, un paracarro che non riesce a ritornare ad essere il difensore che avevamo ammirato nel primo anno della gestione Delneri. Si dice che la scorsa estate l’Udinese rifiutò 18 milioni proprio dall’Inter che poi si orientò su Skrinar: adesso ci sono due piste di vantaggio dell’interista sul timido e impacciato carioca che vuole fare il difensore centrale ma che il meglio in Italia l’ha fatto vedere sulla fascia sinistra. Quest’anno, per reggere i duelli in area, ha messo su chili perdendo in termini di agilità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy