Messaggero Veneto: Udinese, chiudi in bellezza

Messaggero Veneto: Udinese, chiudi in bellezza

È terzultima nell’anno solare: un’impresa rimontare Bologna e Sampdoria

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con l’annus Horribilis dell’Udinese.

Annus horribilis. Non si può definire in maniera diversa il 2016 che l’Udinese si sta per lasciare alle spalle. I numeri sono impietosi con i bianconeri che nella classifica dell’anno solare occupano una tristissima terz’ultima posizione, Davanti a Empoli e Palermo ma distanti ben cinque e sei lunghezze rispettivamente da Sampdoria e Bologna. Serve un’autentica impresa risalire un paio di posizioni considerando che da qui al 22 dicembre in palio restano appena 15 punti e sei di questi proprio contro rossoblù e blucerchiati. Illusione. Il 2016 dell’Udinese cominciò con la vittoria sull’Atalanta. Si proprio la squadra rivelazione del campionato in corso. Colantuono si prese i tre punti contro i suoi ex calciatori ma nei successivi due mesi raccolse solamente un altro successo, quello con il Verona di Delneri. Prima e dopo tante delusioni: il 2-1 a Modena con il Carpi, il 4-0 con il quale la Juve sbrigò la pratica nel solo primo tempo il giorno dell’inaugurazione del Friuli con Pozzo imbarazzo al fianco del presidente della federazione Tavecchio, il 2-0 di Frosinone dove l’Udinese sembrò la minima di Mosca: non pervenuta.
(..) Deve far riflettere un altro dato: la Juventus è a quota 91, la prima inseguitrici, la Roma, a 74: significa che i bianconeri sono già campioni d’Italia del 2016 visto che in palio ci sono quindici punti. Una differenza enorme che non si può giustificare con le sole sviste arbitrali come fanno spesso a Roma e Napoli. Ma questa è un’altra storia che non interessa l’Udinese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy