Messaggero Veneto: Udinese-Delneri, c’eravamo tanto amati

Messaggero Veneto: Udinese-Delneri, c’eravamo tanto amati

Pozzo ha corteggiato Delneri più volte, l’ultima nel 2014 prima di Stramaccioni: domenica se lo ritroverà di fronte come nemico

Commenta per primo!

La storia del friulano Delneri che l’anno scorso sfiorò la panchina dell’Udinese per l’apertura sportiva del Messaggero Veneto.

C’eravamo tanto amati. Come in un film. Come Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli in quel film. Domenica Gianpaolo Pozzo e Gigi Delneri – o Del Neri, per i tifosi oltre gli “anta” – saranno avversari: il paròn in tribuna a soffrire per un’Udinese in crisi e in cerca disperata di punti salvezza, il tecnico di Aquileia proteso in una disperata rimonta, una corsa ad handicap cominciata lo scorso primo dicembre, quando è subentrato ad Andrea Mandorlini sulla panchina dell’Hellas Verona, paralizzato sul fondo della classifica. (…) Ma l’Udinese e Delneri hanno avuto la possibilità di ritrovarsi alla fine di maggio del 2014, quando Pozzo confessò: «Scioglieremo il nodo allenatore a breve. Non nascondo la mia simpatia per Delneri, ma non è l’unico». Una dichiarazione di stima nei confronti del tecnico che tuttavia non servì per chiudere il flirt con un contratto. «L’Udinese mi cerca, ma senza convinzione», replicò Delneri qualche giorno dopo. E a Udine arrivò Stramaccioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy