Messaggero Veneto: Udinese, il futuro in 5 passi

Messaggero Veneto: Udinese, il futuro in 5 passi

Archiviata la sconfitta con il Napoli i bianconeri si trovano di fronte a un calendario che dirà tutta la verità

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con il punto della situazione in casa Udinese.

Il Napoli? Ha segnato al primo tiro in porta. Ma poi che rumba. un quarto d’ora di claves suonate dallo scugnizzo Lorenzo (Insigne). Perché l’Udinese non è stata malaccio, tatticamente era anche piacevole vederla incartare Sarri per un tempo, salvo poi arrendersi all’alba della ripresa complice un calo (clamoroso) di tensione. Delneri, commentando le gesta dei suoi a caldo, ha parlato di una prima frazione ammirevole, di un Matos emblema del piano bianconero, studiato in settimana per bloccare le trame napoletane nella zona centrale del campo e poi sfogarsi sulle fasce laterali. In teoria. La verità è che l’Udinese non ha giocato da manuale e il brasiliano di Bahia è frizzante come un’Alka Selzer. Si spegne in un minuto, o giù di lì. Obiettivo. Ma Gigi non è uno stolto. E non ha voluto gettare fumo dopo una prestazione ricca di slanci (da qui i complimenti alla squadra per la generosità) e di errori, errori che hanno condizionato il risultato e non possono essere mandati inscena in serie A senza poi pagare dazio. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy