Messggero Veneto: Pozzo per il futuro

Messggero Veneto: Pozzo per il futuro

Preso Barak, furia ceka

Commenta per primo!

L’analisi del Messaggero Veneto dopo la chiusura del mercato

Molla Wague al Leicester City per giocare la Champions con Claudio Ranieri, mentre Thomas Heurtaux viene fermato a un passo dalla cessione in prestito al Nantes, complici gli acciacchi bianconeri sulla fascia destra (Faraoni out per un mese) dove il francese dovrà rendersi utile. Ma nell’ultimo giorno del mercato bianconero non c’è spazio solo per le partenze. La notizia rimbalza da Praga con tanto di conferme dei vertici dello Slavia: l’Udinese ha messo le mani su Antonin Barak, 22 anni, talento emergente del calcio boemo, come conferma la prima assoluta con la nazionale della Repubblica ceca lo scorso novembre, quando il centrocampista mancino ha risolto il match con la Danimarca con una botta della distanza. Esordio con gol, non male come biglietto da visita. Si tratta naturalmente di un’operazione simile a quella che ha portato Kevin Lasagna del Carpi nell’orbita bianconera. Barak infatti raggungerà il Friuli soltanto il prossimo luglio, come ha svelato il presidente dello Slavia, Jaroslav Tvrdík, a Idnes.cz: «Per noi era inconcepibile cedere il giocatore immediatamente, offerte di questo tipo sono state tutte respinte. Ma abbiamo dovuto accettare la volontà del giocatore di realizzare il suo sogno di andare a giocare nel campionato italiano per l’Udinese. Ma allo stesso tempo Tony ha deciso di lottare con il nostro club per il titolo di campione e ha chiesto per essere ceduto solo nella finestra di trasferimento estiva». Tutti contenti, anche perché Gino Pozzo, dopo aver avanzato un paio di offerte la scorsa settimana, all’inizio di questa ha piazzato il colpo di reni che ha convinto lo Slavia, pronto a dare il via libera alla cessione nella notte tra lunedì e martedì – fanno sapere da Praga – a patto che la maggior parte dei soldi promessi dall’Udinese arrivino in estate per poter far fronte a degli acquisti immediati. «A queste condizioni il consiglio di amministrazione del club in una riunione straordinaria del 1 luglio 2017 firmerà la cessione del giocatore». Per quanto? Il portale web di Praga parla di 80 milioni di corone ceche, poco meno di 3 milioni in euro. Un gran colpo in prospettiva, considerando che l’Udinese con Barak e l’ivoriano Assane Gnoukouri, prelevato dall’Inter e già adesso agli ordini di Gigi Delneri, ha nel motore due altri elementi su cui costruire il centrocampo del futuro, considerando che in squadra ci sono già Jakub Jankto e Seko Fofana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy