Tesser: Udinese favorita, ma attenzione al Novara

Tesser: Udinese favorita, ma attenzione al Novara

Uno dei grandi ex della sfida di Coppa Italia tra Udinese e Novara è Attilio Tesser, oggi sulla panchina dell’ambizioso Avellino.
« Sono due realtà, l’Udinese e il Novara, che mi stanno molto a cuore – afferma al Messaggero Veneto -. Credo che quello che hanno fatto i Pozzo, portare la squadra ai massimi livelli, mantenerla per anni e completare l’opera con lo stadio nuovo, non sia facile da trovare in altri posti. Per quanto riguarda il Novara, invece, la famiglia De Salvo sta lavorando a un progetto importante, credendoci, con strutture e lungimiranza. Entrambi i club hanno capito l’importanza della continuità».

Sul favorito Tesser spiega che  «In questa fase della stagione gli equilibri sono ancora poco stabili, e può succedere che i divari tra le squadre di A e di B non siamo così marcati. Credo che alla fine i favoriti siano i bianconeri, ma non dimentichiamo che il mio Novara in serie C eliminò prima il Parma di Guidolin e quindi il Siena a novembre per arrivare fino a San Siro contro il Milan. Anche lo scorso anno nel primo tempo con la Ternana facemmo bene, poi si scatenò Di Natale. L’Udinese proverà a fare la partita, ma dovrà stare attenta alla velocità dell’attacco del Novara. I bianconeri dovranno mantenere l’equilibrio per non subire le ripartenze degli avversari e al tempo stesso a fare pressione, altrimenti potrebbe trovare grosse difficoltà. Con il campionato che inizia il 23, credo che la squadra di Colantuono sia già a buon punto di preparazione, quindi il potenziale tecnico verrà fuori nell’arco della partita».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy