Tuttosport: Di Natale fa 207, poi si arrabbia con Duncan…

Tuttosport: Di Natale fa 207, poi si arrabbia con Duncan…

Tuttosport sottolinea le parole di Mihajlovic per sintetizzare la gara: ‘la Samp merita l’Europa’. “Prima della gara, Udine festeggia le 206 reti di Antonio Di Natale – che diventeranno 207 in virtù del primo rigore concesso ai bianconeri in questa stagione -, ma a fine partita ad allargare il sorriso è soltanto la Sampdoria. I blucerchiati tornano a una vittoria che mancava dal 22 marzo scorso (1-0 all’Inter), e in un colpo solo aggiungono alla classifica lo stesso numero di punti ottenuti nelle ultime sei gare (tre pareggi e tre sconfitte).   «Meritiamo di andare in Europa – sentenzia Mihajlovic dopo il 4-1 del Friuli -. Nell’ultimo periodo non eravamo più riusciti a vincere, nonostante la squadra avesse quasi sempre fatto buone prestazioni. In proposito la soddisfazione per il ritorno al successo non deve annebbiare l’analisi della partita. Da una parte sono contento, dall’altra molto arrabbiato per la quantità di occasioni che abbiamo sprecato. Mal contate avremo avuto 13 o 14 opportunità per fare gol, eppure il risultato è stato definito soltanto nelle battute finali della gara. Questo non mi va giù».

Ampio spazio però anche per Totò Di Natale: “Duecentosei bambini a fare da cornice, Filippo e Diletta per mano all’ingresso in campo. Perché quella di ieri, nonostante la pessima prestazione dell’Udinese, per Antonio Di Natale resta una giornata da mandare a memoria, da vivere assieme ai due figli che, tra molti anni, potranno raccontare di papà che aveva superato per numero di gol segnati in Serie A un certo Roberto Baggio.  (…) L’attaccante, esaltato dal pubblico friulano con 9 mila cartoncini bianchi e neri (“206 grande Totò”), e con mille palloncini degli stessi colore, ha fatto un ulteriore passo verso nuovi record. Viviano lo ha steso in area e Di Natale ha realizzato il rigore portandosi a quota 207 (18 con l’Empoli e 189 con l’Udinese). (…) Di sicuro le lusinghe non mancano: in Italia, in Europa piuttosto che in America. Anche se l’ipotesi di approdare nella Mls, se da un certo punto di vista attrae il centravanti, dall’altra lo spaventa per la nota ritrosia di Totò a volare (in Nord America quasi ogni trasferta si fa in aereo). (…) Ieri punto nell’orgoglio dall’esultanza di Duncan sotto il settore occupato dai tifosi di casa. «Non si fa così», il labiale di Di Natale che ha pure fatto segno di tacere al blucerchiato. Un gesto un po’ “brigante”, forse dettato dalla speciale maglia indossata ieri dai friulani: mezza bianconera, e mezza blu come il colore dei “Briganti Napoli”, la squadra di Football americano gemellata per un giorno con l’Udinese”.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy