Tuttosport: Rigoni si ripete e il Palermo rimane su

Tuttosport: Rigoni si ripete e il Palermo rimane su

Il commento di Tuttosport a Udinese-Palermo:

L’Udinese apre le porte del suo nuovo Friuli ristrutturato per due lati completamente: posti coperti, vicinissimi al campo, strutture moderne e spalti gremiti. Per vederlo completo bisognerà attendere gennaio, ma le premesse sono più che ottime. Non ottimo, invece, l’inizio della squadra, che dopo 8 minuti di gioco è già sotto di un gol contro un Palermo arrembante e preciso. Una rete, un tiro, che valgono una partita per i palermitani che portano a casa tre punti tondi tondi. Questa l’azione del gol: Vazquez mette a sedere Iturra e consegna un pallone d’oro per Rigoni, che non può sbagliare a due passi da Karnezis. Colpevole la difesa friulana in questa azione con la complicità di Edenilson e Merkel che lasciano correre via l’azione avversaria. La botta, però, sveglia l’Udinese, che dieci minuti più tardi potrebbe andare in gol con un bel tiro di Thereau, ma soprattutto con due occasionissime mandate alte da Zapata (in campo al posto di Di Natale non in perfette condizioni) e da Edenilson.

Per tutto il primo tempo è la squadra di Colantuono a cercare di rimettere il risultato sul giusto binario, ma trova puntuale il muro eretto dal Palermo, che esce poi appena può per impensierire la retroguardia di casa. E’ anche fortunata la squadra di Iachini, perché al termine di un’azione ripetuta e ribattuta in zona d’attacco bianconera trova pronto Gonzalez sulla linea di porta a salvare la porta di Sorrentino da un gol ormai sicuro di Thereau. E l’Udinese protesta, e forse a ragione, per un fallo in area di El Kaoutari ai danni di Zapata: i friulani avrebbero voluto un rigore che Damato non concede. 

(…)L’Udinese deve inaugurare il nuovo corso con una sconfitta, che ha già cancellato la vittoria di Torino contro la Juve. Nonostante questo, i friulani, escono tra gli applausi del pubblico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy