Udinese: il commento del Corsport dopo Genova

Udinese: il commento del Corsport dopo Genova

Il commento del Corriere dello Sport alla gara di Genova alla fine sottolinea il punto, giusto per entrambe per quanto visto in campo.

Lo stadio Luigi Ferraris il Genoa vuole a tutti i costi i tre punti per proseguire la difficilissima rincorsa all’Europa League. I bianconeri invece, senza alcuna velleità di classifica, fanno esperimenti in previsione della prossima stagione. Perica è certamente uno di questi. Il diciannovenne croato, schierato a sorpresa dal primo minuto al posto di Di Natale, dopo settanta secondi impegna severamente Lamanna che gli nega la gioia del gol con una gran parata. Il Genoa ci mette un po’ a carburare ma poi sfiora per ben due volte il gol su punizione. All’11’ Perotti scheggia la traversa mentre otto minuti dopo Tino Costa costringe Karnezis a volare all’incrocio dei pali. Dal susseguente calcio d’angolo De Maio porta in vantaggio i padroni di casa sfruttando un fortunoso rimpallo con Wague. L’Udinese reagisce subito. Prima Perica spreca a porta vuota, tradito da un rimbalzo fasullo, poi Hertaux colpisce di testa in bocca al numero uno del grifone ed infine Piris sfiora il palo con un potente diagonale dal limite.  

FURIA ROSSOBLU’. Nella ripresa il Genoa parte fortissimo. (…)Ma nel momento migliore del Genoa arriva il pareggio dell’Udinese: Thereau sfrutta l’uscita a vuoto di Lamanna, ingannato dal tuffo ravvicinato di Guilherme, e da pochi passi insacca. Finisce 1-1: un pari giusto che però non accontenta nessuna delle due formazioni.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy