Sonetti: “Forse non c’è stato un gran rapporto tra presidente e allenatore”

Sonetti: “Forse non c’è stato un gran rapporto tra presidente e allenatore”

Nedo Sonetti ha conosciuto da vicino Colantuono. Difficile spiegare cosa non abbia funzionato a Udine, ma “ho avuto la sensazione che non ci fosse stato un grande rapporto tra presidente e allenatore”

Ha allenato Stefano Colantuono ad Ascoli, lo ha visto da vicino a Bergamo. Nedo Sonetti commenta l’esonero dall’Udinese però con una battuta: “Se volete vengo io! Ogni tanto dico qualche bischerata nello spogliatoio, serve anche questo. E quando lo facevo si divertiva pure Pozzo!

Messe da parte le battute, il discorso si fa più serio: “Anche io ho avuto la sensazione che non ci fosse stato un grande rapporto tra presidente e allenatore, ma Colantuono ha avuto anche qualche bon momento, invece poi nell’ultimo periodo niente: la gara di domenica era difficile pensare di vincerla, forse era scritto. De Canio? Speriamo che faccia bene,  nei confronti dei Pozzo nutro sempre affetto“.

La corsa salvezza intanto si fa dura: “Il Palermo penso sia quello messo peggio di tutti. Tra Atalanta e Udinese è una bella lotta, ma i rosanero ad oggi si possono salvare solo con Zamparini in  panchina! Carpi e Frosinone? Stanno bene, serve far attenzione a loro“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy