Biagioni: Per il futuro scommetterei su Belotti…

Biagioni: Per il futuro scommetterei su Belotti…

I moduli li fanno i giocatori: il 4-3-3, per esempio non si fa con attaccanti esterni. Probabilmente Stramaccioni ha capito che questa sua Udinese sta iniziando a rendere meglio con il 4-3-1-2 di partenza, ma rimangono sempre i giocatori e la loro disponibilità a far rendere al meglio i numeri. A volte ci si riesce altre no. Giusto, poi, che Strama applichi il suo modo di pensare: se secondo lui in una gara servono due moduli va bene. Altri allenatori sono più legati ad altre situazioni. Nel calcio però conta soprattutto u na vecchia legge: se fai risultato hai sempre ragione, poi è bene ricordare che tutte le squadre si allenano bene anche se perdono!

Su Totò dico che è arrivato da una gavetta importante, oggi è esploso ed è un patrimonio del nostro calcio. Sul part time starà alla sua intelligenza accettarlo, non credo sia un problema. Lui fa ancora la differenza. Nell’Udinese credo posa giocare ancora molte gare, magari non continuativamente, ma è ancora essenziale. Mezzora fatta bene è meglio di novanta minuti fatti senza incidere. Normale che gli anni passino per tutti, ma uno così va ancora sfuriato: segna e fa segnare. L’Udinese un giocatore così non lo avrà più.  Un Di Natale se lo trovi poi lo devi vendere quando inizia a segnare: uno difficilmente rimane in una squadra per 10 anni, rendiamocene conto. Totò è stato unico anche per questo.

E’ vero che gli attaccanti crescono più tardi rispetto ai difensori i quali giocano sempre con la palla frontale. L’espressione più bella oggi nel ruolo di punta è Icardi: può diventare il più forte di tutti. Ha 21 anni e ogni anno migliora. Se devo fare un nome italiano per il futuro allora dico Belotti del Palermo, uno su cui scommetterei.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy