Burgnich: mancano i difensori di una volta, ma Di Natale è come Riva o Bonimba

Burgnich: mancano i difensori di una volta, ma Di Natale è come Riva o Bonimba

Allora si marcava a uomo, oggi non si rincorre l’avversario, oggi emergono le giocate: il ruolo dell’attaccante e il ruolo del difensore è quello di non far fare gol. Oggi sento difensori che vorrebbero segnare, manca quella concentrazione che una volta c’era. Oggi Riva, Bonimba segnerebbero una caterva di gol. Si dice che Sacchi abbia cambiato il gioco, ma in fase difensiva si marcava a uomo. 

A parte questo Di Natale è Riva dei nostri tempi, uno che ha la mentalità del gol: sa come fregare l’avversario e la qualità dei difensori è calata. I suoi 200 gol sono incredibili, anche perché sono belli e fatti nell’Udinese. Certo le marcature non sono come allora, ma il gol è nel sangue.

Intanto domenica a Sans Siro l’Udinese troverà una buona squadra, non è superiore ai bianconeri, mancano i giocatori che fanno la differenza, è cambiato il gioco, oggi sono tutto propensi a difendere mi pare. Oggi nei venti trenta metri avversari rientrano, è cambiato il Milan, è cambiato il calcio. Se l’udinese fa la sua partita, specie usando il contropiede, può anche andare a fare il colpaccio. Deve sfruttare questa qualità e diventare più cattiva in mezzo.

Tarcisio Burgnich
©Mondoudinese

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy