Burgnich : Oriundi sì, ma solo se fanno la differenza

Burgnich : Oriundi sì, ma solo se fanno la differenza

Commenta per primo!

Riguardo all’amichevole di ieri sera tra Italia e Inghilterra ho apprezzato e visto bene l insegnamento di Conte, sembrava il vecchio stile “uomo contro uomo”, gli italiani aggredivano l avversario, questa è una priorità dell’allenatore, tempo fa eravamo troppo attendisti. Qualcuno l’altro giorno ha detto che abbiamo la difesa migliore del mondo, certo i difensori sono bravi però devono aver l aiuto di tutta la squadra. Ora come rientrano rientrano in dieci e attaccano in dieci. Questo modo di intendere il calcio mi piace molto.

Quello che mi  piace meno è quando le difese sono troppo schierate, quando è cosi diventa tutto più noioso e lo spettacolo ne risente.

Sarebbe bello rivedere qualche friulano nel giro della Nazionale, ma lo sport è sacrificio, se non hai la passione e accetti dei sacrifici diventa difficile imporsi.

Riguardo alla questione oriundi se noi andiamo a verificare le cose buone che sono state fatte come Nazionale si è vinto molto senza nemmeno un oriund0. L’Italia ha fatto sempre bene senza gli oriundi, ora con tutti questi stranieri dove li troviamo i giovani italiani che possono emergere? Se parliamo  di qualche elemento che possa fare la differenza tipo Camoranesi al Mondiale ben venga altrimenti si penalizzano i giovani italiani che magari sono pure meglio.

Ora di nuovo campionato: Genoa-Udinese sarà una bella partita, il Genoa in casa gioca molto bene, forse certe volte pure troppo bene. Il pubblico è molto vicino al campo, i tifosi genoani sono passionali, per l’Udinese sarà molto difficile, ma se i bianconeri giocheranno di rimessa potranno mettere in difficoltà la squadra di Gasperini. Il Genoa sta disputando un ottimo campionato, la Sampdoria è una squadra più aggressiva, invece i rossoblu giocano meglio al calcio.

Tarcisio Burgnich ©Mondoudinese

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy