C’è poca obiettività: il Bologna alla fine ha meritato (Di M. Giacomini)

C’è poca obiettività: il Bologna alla fine ha meritato (Di M. Giacomini)

L’analisi di mister Massimo Giacomini a Udinese-Bologna: in casa bianconera c’è la tendenza a salvare tutte le prestazioni, ma i problemi ci sono

Commenta per primo!

Il discorso è che non si esamina in maniera obiettiva quello che accade: con valutazioni salvifiche si va avanti e non si rimedia agli errori. Serve esaminare, invece, con obiettività la situazione, ma non mi pare che ci sia questa dote.

Il Bologna fino al trentesimo del primo tempo ha dominato, poi c’è stata una certa reazione, ma sempre in mischia. Nella ripresa ha giocato razionalmente sempre il Bologna e l’Udinese si è svegliata davvero solo dopo la rete. Il gol, va ricordato, è stato preso con Destro attorniato da quattro difensori. Nel finale il Bologna ha arretrato, è vero, e c’è stata questa palla per Zapata, ma al massimo si poteva ottenere un pareggio.

Ricordo che il Frosinone, che ha vinto a Empoli, ha battuto proprio  il Bologna. A Milano e con i toscani invece per l’Udinese c’è stata fortuna, mentre il Bologna a Udine non ha rubato nulla giocando con un centrocampo che faceva 62 anni complessivi contro uno, il nostro, di 92 anni. Che Lodi, poi, debba fare 40 metri per andare a pressare Diawara mi sembra inconcepibile.

Ho visto alla fine dati strampalati: sembra che l’Udinese abbia dominato, ma mi sembra che ingannino.

Massimo Giacomini @MondoUdinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy