Collovati: Valeri mi sembra sensibile al fascino di certe squadre

Collovati: Valeri mi sembra sensibile al fascino di certe squadre

L’Udinese nel caso specifico, ha avuto un atteggiamento di rimessa, ma a Milano è accettabile pensarlo. Il problema è che l’arbitraggio l’ha condizionata. La prestazione per 65 minuti è stata sullo 0-0, il problema sta lì. Diciamo che Valeri mi sembra sensibile al fascino di certe squadre: l’impressione è che sarà sempre così, si cercano miglioramenti che peggiorano le cose, vedi il quarto uomo che doveva intervenire sul fallo dove Honda ha esagerato la caduta.

La Coppa servirà a capire chi può essere da Udinese: è vero che ha fatto due punti in 5 gare, un po’ di preoccupazione si percepisce, ma se l’Udinese è preoccupata l’Inter ricordo che ha 17 punti per cui non drammatizziamo la situazione. L’udinese è in linea con le aspettative, non è una squadra che può precipitare, ha giocatori come Di Natale, Domizzi, Danilo che sanno gestire le situazioni.

E’ vero che però è una Udinese meno tecnica rispetto agli anni precedenti in mezzo: cerca di giocare di rimessa, ma gli infortuni hanno inciso, non dimentichiamolo, come l’aspettativa verso Muriel sul quale l’Udinese ha contato e ancora non ha avuto risposte.

Domenica a Milano non sarà una gara diversa da quella col Milan: Milan e Inter hanno problemi, non sono quelle di anni fa, l’Udinese deve tener conto che l’Inter col cambio di allenatore deve riemergere e deve avere fame di fare punti, perché sarà una squadra che vuole reagire. Ha 17 punti dalla Juve, rendiamoci conto di questo. Una cosa mai vista, onestamente. E’ assolutamente un campionato deludente quello che sta facendo, tutti sperano in Mancini, per cui l’Udinese tenga conto di questo.

Fulvio Collovati
©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy