Da non credere (Di L.Petiziol)

Da non credere (Di L.Petiziol)

Da non credere ! Una super Udinese batte, anzi abbatte il Milan. E godo … finalmente . Si è rivista la squadra che tutti volevamo, piena di grinta, di audacia, con l’elmetto in testa e nelle vene in sangue di vittoria.

D’accordo, obietterà qualcuno, il Milan si è dimostrato poca cosa. Vero, ma lo stile di gioco dei bianconeri aveva le stigmate della sofferenza votata al successo.

Stramaccioni, che ancora una volta si è messo a giocare con formazione, ha azzeccato il puzzle vincente. Vedere giocare questa Udinese è stata una goduria, in netto contrasto con  quanto ci aveva fatto deglutire negli ultimi tempi.

Ma come dice qualcuno la domanda sorge spontanea: perché non ha giocato sempre così ? Difficile dare una risposta. Indubbiamente il nome del’avversario incide nell’alzare gli stimoli, come contro la Juve e Inter all’andata. La voglia di tacitare spifferi da spogliatoio, la giusta posizione in campo di alcuni giocatori e potremmo andare avanti ad oltranza.

Credo piuttosto che questa sia una squadra giovane, corroborata da qualche anziano trainante, alla quale manca ancora la giusta personalità . Contro il Milan tutto si è sgrezzato e azzerato tanto da sembrare che in campo ci fossero i fratelli dei vari Guilherme di Badu di Piris di Widmer ecc.

Peccato che ci resti poco tempo per alzare i calici visto che già martedì si giocherà contro l’Inter. Sarà per fede e per amore per questi colori, ma suggerirei di tenere i calici in alto e pieni perché se a questa vittoria vogliamo dare un significato è quello di una raggiunta consapevolezza di maturità e nell’atteggiamento e nel gioco.

Note a margine di un sabato da raccontare. Qualcuno mi vuole spiegare quelle orrende maglie che indossavano i nostri. Sponsor, Federazione o chi altro ha concesso uno scempio del genere. Chiunque sia stato : Arrestatelo !

PS. Grembiule nero e fiocco bianco : per un bambino milanista quest’anno andare  a scuola è un trauma.

Lorenzo Petiziol @Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy