Giacomini: La storia della mancanza di motivazioni è una grande stupidaggine

Giacomini: La storia della mancanza di motivazioni è una grande stupidaggine

Commenta per primo!

La gara con la Sampdoria è stata in linea con quelle disputate contro Genoa e Palermo, si sono salvati solo Karnezis, Totò e Piris, è stata una partita giocata senza capo nè coda, l’epilogo è stato meno grave di quello che poteva essere. La Samp ha tirato 21 volte in porta, Acquah poteva fare una doppietta, il nostro centrocampo era inesistente, nel primo tempo abbiamo giocato in 10 vista la prestazione di Gejio.

Stramaccioni a Verona non aveva sbagliato niente, stavolta ha sorpreso un pò in negativo, Quando poi ha tolto Konè per inserire Aguirre al mio vicino di posto allo stadio ho previsto che avremmo subito altri 3 gol, e cosi è stato. Sullo 0-3 sono andato via, mi dispiaceva assistere ad una partita del genere, con la gente che per rispetto di Totò continuava comunque ad applaudire la squadra.

Una partita giocata in questo modo da parte dell’Udinese meritava di essere sonoramente fischiata. Non si capisce come si possa passare da una prestazione come quella di Verona ad una prestazione come quella di domenica. Mi sono stufato della storia delle motivazioni, è una grande stupidaggine. Si dice che mancava Allan ma ultimamente non è che abbia fatto vedere chissà cosa, c’erano delle soluzioni che potevano andare benissimo per sostituirlo.

L’Udinese ha fatto dei buoni risultati perchè Pinzi giocava davanti alla difesa, Allan a destra, a sinistra Kone, e di traverso Guilherme, quindi  sta di fatto che in questa partita bastava mettere un giocatore al posto di Allan e giocare con  la stessa formazione schierata a Verona.
Non serviva spostare di ruolo Pinzi, sarebbe stato sufficiente sostituire solamente Allan.

C’era poi anche Bruno Fernandes a disposizione, mi risulta sia un centrocampista. Bruno è stato massacrato ultimamente, non si capisce bene il motivo.

Il gol di Thereau non era regolare, era fuorigioco, minimo ma c’era, sarebbe cambiato poco o nulla

Lunedì sera quando Totò ha detto che il suo modulo preferito è il 4-3-3 sono sobbalzato dalla sedia perchè è anni che sostengo questo. Qui diventa quasi una novità che uno dica una cosa del genere.
Totò se accompagnato e aiutato in un certo modo può segnare ancora di più. Credo che vorrà pensarci bene, ma penso che alla fine rimarrà a Udine. Ritengo che voglia qualche garanzia e che si faccia chiarezza su alcune cose, ma Totò è una persona molto corretta.

Domenica sera incontreremo la Roma, squadra in grande difficoltà e sarebbe il momento per i bianconeri di ottenere un buon risultato. La Roma non è in forma, anche Totti non è al top, è una squadra seconda in classifica anche per demeriti altrui, è più debole rispetto all’anno scorso, ha perso tutta la difesa. Pertanto credo che se l’Udinese giocherà una gara come quella di Verona abbia buone chances di fare risultato. la squadra bianconera è imprevedibile.

MASSIMO GIACOMINI

@MONDOUDINESE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy