Giaretta: con la Samp la partita più bella del 2014

Giaretta: con la Samp la partita più bella del 2014

Commenta per primo!

Nessuno si aspettava le mosse di Stramaccioni, le abbiamo tenute nascoste a tutti! Sono contento per Wague. E sono contento per Gejio: è rimasto qui, è stato bravo, il mister gli ha dato una chance e ieri è stata la ciliegina sulla torta su un campo difficile. Sono molto contento per lui, è serio merita questa soddisfazione.

Per me Marassi era il campo più difficile della Serie A, loro erano caricatissimi, il pubblico fa la differenza. Non era facile fare una prestazione aggressiva come quella mostrata, se l’abbiamo offerta però dobbiamo ripeterla.

Non perdiamo di riferimento l’obiettivo principale che è la salvezza: poi dobbiamo essere sempre ambiziosi e questo ci dice che non abbiamo continuità, che è la qualità poi ci farebbe raggiungere quello che è dettato dall’ambizione.

La partita con la Samp la metto come miglior prestazione dell’anno,  siamo andati nella corrida e contro la squadra più in forma e abbiamo fatto davvero una grande partita.

Mi è piaciuto l’atteggiamento davvero perché i giocatori avevano voglia di vincere ogni duello. E’ stata una bellissima partita, continui cambiamenti di fronte, è stato uno spettacolo. Marassi alla fine ha applaudito lo spettacolo più che il risultato.

Il mercato? Ieri abbiamo trovato un difensore e un attaccante che a Udine ci stanno bene. Per questo dico che dobbiamo ragionare con serenità. In uscita sicuramente ci sarà qualcosa, ma solo per quelli in surplus. Acquistare non è un pallino che abbiamo. Prendere per prendere non è da Udinese.

Bergessio? Vista la squadra di ieri giocherebbe a Udine? Non è in condizione, vedremo, abbiamo un parco attaccanti buono, Muriel a fine gennaio sarà pronto e sono certo che potrà dire la sua.

Cristiano Giaretta©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy