Muraro: non boccerei Guilherme

Muraro: non boccerei Guilherme

Una sola volta mi sono divertito quest’anno seguendo l’Udinese, ovvero con la Fiorentina. Ci sono stati troppi problemi per giudicare.
Tra i singoli non boccerei Guilherme: ha avuto difficoltà, come è normale per chi arriva da fuori e deve ambientarsi,  ma vedo che ha anche qualità. Diciamo anche che agisce un contesto un po difficile, in una mediana dove solo Allan è emerso davvero. Quest’anno mi pare sia mancato il centrocampo è vero, anche se vado spesso ripetendo che sono gli attaccanti a fare la differenza: La Juve gioca bene se Tevez o Morata riempiono il campo! Quando hai giocatori che danno i tempi, allora diventa tutto più facile.
E’ vero che l’Udinese di oggi ha una mediana senza grosse qualità nell’uno contro uno, sono tutti giocatori dinamici, ma nessuno ha l’estro per saltare l’avversario e pochi hanno personalità. Posso capire Stramaccioni che ha una squadra difficile da far giocare bene.

L’anno corso ricordiamo che la squadra ha ottenuto 44 punti finali, ma con Gabriel Silva al meglio, senza dimenticare Pereyra e Basta. Ora si deve puntare al rilancio: la squadra che verrà credo che necessito di estro a metà campo, ma un attaccante determinante è imprescindibile.

Carlo Muraro @MondoUdinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy