Non si può prescindere da Allan…

Non si può prescindere da Allan…

Queste sono partite che se non le affronti nella maniera giusta hai tutto da perdere: a Parma ho notato che la mancanza di Allan si fa sentire, è fondamentale. Se si vuole costruire una squadra di primissimo livello non può essere ceduto. Vedere chi mancava è la spiegazione più logica per capire la sconfitta. Normale che si sperimenti perché queste ultime partite devono servire a capire chi merita di rimanere in un  gruppo importante e chi no. Da qui alla fine serve sperimentare, consapevoli che l’allenatore non è in discussione e che certi giocatori non sono ancora pronti. Chi ha sempre programmato come l’Udinese non può vivere di emozioni, per cui in queste ultime giornate serve guardare con attenzione tutti: compreso Scuffet, per il quale o si prende una decisione di tenerlo o lo si vende. Un’altro anno da comprimario sarebbe un danno per lui. Per questo servirebbe, forse, valutarlo anche lui in campo.
Per il futuro Karnezis ha dato garanzie, ma c’è un ragazzo di quasi vent’anni che l’anno scorso ha fatto benissimo alle spalle: o Scuffet gioca oppure lo si brucia.
Fare processi oggi, comunque è sbagliato. La società sa quel che sta programmando, la sconfitta fa male, ma va guardata nei suoi particolari.

Raffaele Sergio @Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy