Pizzul: non ci si può appellare alla cattiva sorte…

Pizzul: non ci si può appellare alla cattiva sorte…

Ortega ci sta a De Paul, ma tanta gente non si ricorda del primo: è un paradosso he il giocatore con più tecnica dell’Udinese, sia ingestibile

di Redazione

Stanno combinandone di tutti i colori, poi a Torino sono stati sfortunati è vero, ma non ci si può appellare alla cattiva sorte se si continuano a commettere certi errori.
Ortega ci sta a De Paul, ma tanta gente non si ricorda del primo: è un paradosso he il giocatore con più tecnica dell’Udinese, sia ingestibile, ma serve trovare una collocazione. Il ruolo del trequartista è particolare, Papà Gomez a Bergamo gioca ovunque , ma lo fa con capacità superiori a DE Paul, con tocchi di prima mentre DE Paul tiene palla una volta di troppo. Poi da mezzala a centrocampo perde la bussola, ogni volta che retrocede combina guai, andrebbe gestito in maniera diversa, da seconda punta oppure con un 4-3-3 come attaccante esterno. Ma forse era parte dei tecnici non c’è fiducia nei giocatori visto che giocano con la difesa a tre che poi diventa a cinque. E a centrocampo manca gente che ragiona, quindi viene meno il gioco che vorrebbe  Nicola come a Torino nella fase finale con un gioco confuso dove ognuno gioca individualmente.

Lasagna? Un po’ l’infortunio, un po’ è un ragazzo determinato e utilizzato part time ha voluto strafare ed è andato in fuorigioco proprio perché la voglia di volersi mettersi in mostra, non è sereno.
Poi sulla VAR non mi esprimo del tutto, ci sono troppe incongruenze, da una parte e dall’altra. Un arbitro chiamo in causa dal collega del VAR non so se entra in contraddizione con gli altri.

Bruno Pizzul@MondoUdinese.it

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy