Tarcisio Burgnich: Di Natale è nato per fare gol

Tarcisio Burgnich: Di Natale è nato per fare gol

Commenta per primo!

Mi ricordo che diversi anni fa mi venne posta una domanda riguardo ai procuratori e al loro ruolo nel mondo del calcio e la mia risposta fece imbufalire più di qualcuno. Credo che i procuratori siano la rovina del calcio italiano, sono d’accordo con le parole di Giacomini. I procuratori comandano il calcio in Italia e la cosa non mi piace per niente.

Riguardo all’Udinese e alle difficoltà che sta incontrando in questo periodo ritengo che la squadra sia giovane, per questo ci sono degli alti e dei bassi. Il giovane si esalta molto facilmente e allo stesso tempo si siede perchè pensa di essere arrivato. L’importante è che la società sia coesa e che confermi con forza l’allenatore, poi a giochi fermi, a fine stagione chi di dovere farà delle scelte.

Pozzo riesce a mantenere da tanti anni l’Udinese in serie A e per una società di provincia è un ottimo risultato. Le provinciali non possono lottare con le grandi, vanno aggregati dei giovani per poi valorizzarli e venderli. La politica dei Pozzo è quella giusta.

A livello generale mi piacerebbe però che venissero valorizzati di più i giovani talenti italiani sia in A che in B.

In conclusione non posso non spendere una parola per Totò Di Natale, attaccante nato per far gol, ha l’stinto del bomber, qualità che hanno in pochi, uno ad averla era Inzaghi.  Di Natale è un esempio e anche se mi fa 10-12 gol a stagione è comunque fondamentale.

Tarcisio Burgnich @Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy