119 e non sentirli

119 e non sentirli

L’Udinese compie 119 anni, tra auguri e quel trofeo che i tifosi chiedono come regalo

Commenta per primo!

119 anni, e fino a pochi giorni fa li dimostrava tutti. Arrugginita, imbruttita, grosse difficoltà nell’esprimersi, enormi difficoltà nel muoversi, insomma invecchiata ed irriconoscibile. Poi, la vittoria interna con la Sampdoria e soprattutto quella esterna con il Chievo, l’hanno improvvisamente ringiovanita, come nemmeno un trattamento di Gerovital sarebbe stato in grado di fare.

Un effetto che si è ovviamente trasferito anche sui tifosi, felici più che mai di rivedere quei colori splendere nuovamente, rinnovando la passione come un tempo.

Ed è normale che due vittorie di fila in concomitanza di questa gloriosa ricorrenza faccia sognare i tifosi,che guardano alla prossima partita di Coppa Italia con l’Atalanta come l’occasione per arrivare finalmente a vincere un trofeo.

E non se la deve prendere Pozzo, e nemmeno sentirsi oppresso, se da più parti gli si chiede di realizzare un sogno, un sogno sportivo, legato ad una vittoria o alla conquista di un trofeo. Anzi, dovrebbe esserne fiero, perché in realtà, gli viene riconosciuta la capacità di saper costruire squadre di ottimo livello. Quello che manca è un po di coraggio, quello del “ provarci “, come già accaduto anche in passato, con formazioni di valore assoluto, senza farsi prendere dalla necessità di vendere o del guadagno a tutti i costi. Con  il completamento del nuovo Stadio la speranza è che si arrivi proprio a questo e l’augurio che mi sento di fare per questo 119° anniversario è che sia veramente l’inizio di un percorso vincente.

Anche la Lega Calcio Serie A Tim si è ricordata di fare gli auguri all’Udinese, ovviamente tramite il suo servizio clienti, il 119.

Paolo ‘Il Mino’ @MondoUdinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy