Attenta Udinese, la Lazio ha diversi mediani dal gol facile

Attenta Udinese, la Lazio ha diversi mediani dal gol facile

Sono sei i centrocampisti biancocelesti che sono già andati in rete in questo campionato. Esattamente come Fiorentina, Genoa e Milan

Non solo Ciro Immobile. Nei 44 gol realizzati dalla Lazio – quinto attacco della serie A dopo Napoli, Roma, Juventus e Torino – non ci sono solo le firme dei suoi prodigiosi attaccanti (Immobile ha già fatto 13). Simone Inzaghi, infatti, può contare anche sulla buona vena realizzativa di alcuni mediani, inseriti nel tabellino marcatori in questa stagione. Nel dettaglio si tratta di sei centrocampisti, un record per l’attuale campionato, condiviso con Genoa, Fiorentina e Milan.

Il top scorer della mediana è senza dubbio Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista serbo classe ’95 già a quota 4 gol in questo campionato (a cui si aggiungono 5 assist, il tutto in 23 presenze). L’ex Genk è andato a segno nella quarta giornata con il Pescara allo stadio Olimpico (3-0) e si è ripetuto a Palermo (0-1), a Genova contro la Sampdoria (1-2) e in casa contro l’Atatalanta (2-1). Il rendimento costante e la prolificità sottorete lo hanno portato alla ribalta internazionale, come uno dei giovani più interessanti d’Europa. Segue Marco Parolo, anch’egli autore di quattro gol, tutti siglati domenica 5 febbraio contro il Pescara all’Adriatico (2-6). Tre, invece, sono le realizzazioni del capitano Lucas Biglia (che non scenderà in campo contro l’Udinese causa squalifica), contro Fiorentina (3-1), Milan (1-1) e, in precedenza, Genoa (3-1). Proprio nel match con il Grifone è finito nel tabellino marcatori anche Felipe Anderson, attaccante aggiunto nel team di Inzaghi, a segno pure qualche giornata prima anche contro il Cagliari (4-1). A quota due troviamo anche Senad Lulic, in gol contro Empoli (2-0) e Sassuolo (2-1). Si è sbloccato poi contro il Torino (2-2) il giovane Alessandro Murgia, gioiellino romano classe ’96 cresciuto nel settore giovanile biancoceleste.

Tutti dotati di grandi qualità tecniche, i centrocampisti biancocelesti sono in grado di colpire dalla grande distanza con freddezza e precisione, anche da posizioni improbabili. Per l’Udinese, dunque, quella di domenica all’Olimpico si preannuncia come una gara che richiederà particolare attenzione. Ogni minimo errore potrebbe essere punito pesantemente. Tra l’altro i precedenti non sono del tutto incoraggianti: nelle ultime 9 stagioni i bianconeri hanno incassato 16 reti e ne hanno siglate 12, raccogliendo complessivamente 10 punti. Il gol più pesante? Senza dubbio quello del 25 settembre 2014, il primo di Cyril Thereau in maglia bianconera che valse la vittoria. Ma per replicare un risultato positivo ci vorrà una squadra decisamente diversa da quella scesa in campo con Fiorentina e Sassuolo: la concentrazione dovrà rimanere alta dal primo al novantesimo minuto. E anche oltre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy