Chi sbaglia paga

Chi sbaglia paga

Un vero peccato, perchè l’Udinese era scesa in campo con la determinazione e l’atteggiamento giusto, mostrando buone cose anche sotto il profilo del gioco

Commenta per primo!

Udinese 2, Juve 1. Non è purtroppo il risultato finale dello Juventus Stadium, ma quello degli errori, decisivi nel determinare l’esito della partita, i bianconeri di Delneri ne hanno commessi due, la Juve di Allegri uno.

Un vero peccato, perchè l’Udinese era scesa in campo con la determinazione e l’atteggiamento giusto, mostrando buone cose anche sotto il profilo del gioco. L’innesto di Jankto e Fofana in mezzo al campo e il recupero in extremis di Samir, hanno dato una nuova fisionomia alla squadra, più vispa e frizzante del solito fino all’incredibile ingenuità di Felipe che al minuto 43 del primo tempo atterra appena fuori area Lamina, concedendo quella punizione che permetterà a Dybala di pareggiare.

Un errore grossolano che conferma il periodo non brillante del centrale brasiliano, disattento e scomposto negli interventi.

Il colpo di grazia arriva ad inizio ripresa, questa volta è De Paul a calciare Alex Sandro dentro l’area di rigore fornendo al connazionale juventino la possibilità di realizzare la propria doppietta personale su calcio di rigore.

L’Udinese di Delneri c’è, come purtroppo anche i soliti errori ereditati dalle gestioni precedenti, dando comunque la sensazione che un risultato positivo da Torino poteva starci e sarebbe stato meritato.

Ora sarà fondamentale riprendere dalle cose buone viste contro la Juventus e correggere al più presto quegli errori e quelle disattenzioni che compromettono ogni volta il risultato.

Perchè come spesso accade nel calcio, chi sbaglia paga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy