Grinta bianconera

Grinta bianconera

Più grinta metteranno in campo, più grinta trasmetteranno ai tifosi

Commenta per primo!

Non sarà affatto una partita semplice, il Napoli dispone di ottime individualità che possono fare la differenza in qualsiasi momento, Insigne, Mertens, Callejon, Hamsik, sono giocatori che potrebbero far parte di formazioni ben più importanti di quella partenopea, ma che saranno chiamati da Sarri a trainare la squadra per uscire dallo Stadio Friuli con il massimo della posta, per rimanere incollati al treno delle formazioni che rincorrono la Champions. Non è il Napoli della passata stagione si sente dire, in realtà solo dopo aver perso quello che era riuscito a far dimenticare l’addio di Higuain, ovvero il polacco Milik.

L’Udinese non dovrà fare l’errore di sottovalutare la squadra di Sarri o pensare che avendola battuta la scorsa stagione, sia scontato batterla anche nell’incontro di sabato, ma conoscendo Delneri, questo non accadrà sicuramente

Di mezzo c’è stata la sosta per le nazionali e per entrambe le squadre sarà un punto interrogativo l’approccio e la condizione fisico-psicologica a questa gara.

Una cosa è certa, per fugare ogni dubbio e paura, l’unica ricetta per i bianconeri sarà quella di scendere in campo con la grinta e la determinazione che li hanno contraddistinti da quando il Patriarca di Aquileia si è seduto sulla panchina dell’Udinese, mettendo sul piatto della bilancia la grande forza fisica che sanno esprimere, per aver ragione degli abili palleggiatori di casa Sarri.

Più grinta metteranno in campo, più grinta trasmetteranno ai tifosi, per sostenerla dall’inizio alla fine più di quanto fatto finora nelle partite interne, per creare quel clima che riesca a mettere in soggezione il Napoli ed i suoi numerosi sostenitori al seguito.

La bolgia, il dodicesimo uomo in campo, la grinta bianconera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy