Udinese, fatti benedire!

Udinese, fatti benedire!

L’Udinese esce sconfitta (meritatamente) con la Lazio. Eppure una benedizione non farebbe male…

Fuori  anche dalla Coppa Italia. La Lazio vince 2-1 e sarà lei ad affrontare la Juventus nei quarti. Certo è che dopo il vantaggio ottenuto con Kone, al rientro dopo due mesi, e autore di un gol da superstar, un pensierino al passaggio del turno lo hanno fatto un po’ tutti .

Ahinoi ! Non passano che tre minuti e Matri ci uccella senza remissione. Andremo ai supplementari. Macchè, qualche giro di lancette e la Lazio si guadagna il match e la Juventus. E’ Cataldi a firmare la vittoria. A dire il vero la sua posizione non è sembrata così cristallina tanto che nei replay il fuorigioco sembrava netto.

Cosa rimane di questa partita che la Lazio ha meritato di vincere ?  Importanti soluzioni per Colantuono, come il recupero di Guilherme dopo quattro mesi e di Kone, autore di un super-gol , così bello che non ha neppure esultato. Che strano. Valli a capire questi greci. L’Udinese ha fatto davvero poco per meritarsi glorie future in Coppa, vuoi perché Colantuono ha rivoltato la squadra come un pedalino, vuoi perché la Lazio si è dimostrata più forte e più cattiva nel suo intento di vittoria salva-Pioli.

In fondo solo un paio di tiri col prefisso di Perica vengono assegnati ai bianconeri che hanno giocato una partita votata al contenimento della Lazio.  Il vantaggio è stato un fatto estemporaneo, avvenuto proprio nel momento migliore degli avversari e proprio per quello un bel muro a metà campo per difenderlo sarebbe stato opportuno.

La si è voluta giocare ( si fa per dire) e ci hanno castigato. A dirla tutta, e con tutti gli alibi generati da una formazione inedita, l’Udinese non meritava di vincere, e se l’avesse fatto, un giro a Castelmonte sarebbe stato obbligatorio.

In ogni caso visto che lassù c’è una Porta Santa, una capatina varrebbe la pena di farla lo stesso. Anche perché all’Olimpico di Roma abbiamo lasciato Domizzi colpito allo stomaco dopo pochi minuti di gioco e Aguirre la cui partita è durata il tempo (10’) per rimediare un botta che potrebbe compromettere il suo impiego in campionato. Gli altri proposti da Colantuono hanno mostrato i soliti limiti tecnici se escludiamo Guilherme, Kone e Meret che possono tornare sempre utili alla causa del campionato.

Intanto incalza il mercato con l’acquisto di Iturbe, ma per il Watford, mentre a Udine dovrebbe arrivare Diamanti. Possiamo stare tranquilli, la salvezza è comunque assicurata ora che non abbiamo più l’impegno della Coppa, e la Club House funziona a gonfie vele.

Siamo andati a Roma, ma non abbiamo visto il Papa nel giorno del suo compleanno.

Auguri Francesco !  Benedici questa Udinese … anche per lei è l’anno della Misericordia, soprattutto per i suoi tifosi.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy