Udinese, non c’è fretta, perchè mai preoccuparsi !?

Udinese, non c’è fretta, perchè mai preoccuparsi !?

A poco più di un mese dal via tante parole, ma non è ancora chiara la linea che prenderà l’Udinese sul mercato: se non che Iachini dovrà valutare circa 50 giocatori a luglio

Commenta per primo!

44, 41, 39 No, non sono dei numeri da giocare al Lotto, anche se ci si può sempre provare, bensì sono i punti realizzati dall’Udinese nelle ultime tre stagioni.

Sono lì, come un monito, a dire “ attenzione, state peggiorando di anno in anno, vuol dire che avete sbagliato qualcosa, che ci sono alcune cose da rivedere e correggere, che ci sono dirigenti da cambiare, che ci sono giocatori scarsi e svogliati da sostituire con giocatori forti e motivati, e se non lo farete al più presto, il prossimo campionato saranno guai “.

Questo quanto meno è quello che avrebbe dovuto essere, invece ad oggi, a parte l’annuncio in tempo di record del nuovo allenatore, che a pensarci bene, si poteva ancora attendere, è ancora tutto in alto mare. Dal futuro del ds  Giaretta all’eventuale scelta del sostituto, dalla ricerca di una punta alla costruzione di un nuovo centrocampo dopo le voci di un possibile addio di Fernandes e Kuzmanovic, dalla scelta dei portieri a quella dei difensori.

Aggiungiamoci anche quelle trattative che per essere definite bisogna attendere la fine degli Europei di Francia, e l’Udinese ha ottime probabilità di ritrovarsi al via della nuova stagione con la squadra ancora incompleta, ovvero dei giocatori giusti per i ruoli carenti, ma in realtà sarà al gran completo con il plotone di giocatori provenienti da ogni parte del mondo, da quelli rientranti dai prestiti a quelli confermati dalla scorsa stagione, tutti a disposizione del mister, che sarà talmente bravo, da valutare chi meriterà di vestire la maglia bianconera nella stagione 2016/17, riuscendo persino a trasformare Perica e Matos nei nuovi Dybala e Vasquez.

Ma in fin dei conti “ i Pozzo sono appassionati, hanno sviluppato competenze, hanno realizzato anche uno stadio modello, ma non devono per forza restare al timone dell’Udinese “ . Quindi, non c’è fretta, perchè mai preoccuparsi !?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy