Spalletti: “Abbiamo sbagliato troppi palloni facili”

Spalletti: “Abbiamo sbagliato troppi palloni facili”

Il tecnico rossonero legge così la sconfitta con l’Udinese: “Noi abbiamo sbagliato delle letture e loro ci hanno ricavato il massimo”

di Redazione

Alla fine della gara del Meazza, Spalletti ha parlato con i giornalisti – tra i quali l’inviato di FCINTER1908.IT – e ha rilasciato queste dichiarazioni:

-Che cosa è mancato oggi alla sua Inter?

 Di rientrare in campo come eravamo usciti, era mancata questa qualità, la gestione della palla e la partita come abbiamo fatto di solito. Abbiamo sbagliato troppi palloni facili, ci era successo anche in altre gare, ma eravamo riusciti a metterci in carreggiata. Stasera c’è stata un’involuzione che non mi aspettavo per quello che si era visto nel primo tempo. 

 

-Teme una sorta di contraccolpo psicologico viste le fragilità dello scorso anno? 

E’ un’insidia che corriamo, valuterò di volta in volta, per come ci si allenerà per gli allenamenti della prossima gara. Per quello che ho visto finora sono tranquillo perché ho potuto constatare dal primo momento che ci siamo conosciuti che vogliono fare le cose bene, sono allenatori di loro stessi, oltre a quello che proponiamo, il renderli partecipi se a qualcuno viene aggiunto qualcosa dalla preparazione o tolto. L’evidenza dei fatti ha risposto che siamo tutti molto organizzati nel fare il nostro lavoro. Valuterò se c’è stato qualcosa di diverso con la sconfitta. 

 

Il calo vistoso del secondo tempo ha a che fare con il fatto che l’Inter ha giocato due gare in una settimana? 

In una settimana così si può pensare, ma secondo me no. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, nel secondo tempo non abbiamo avuto pazienza vicino all’area, non li abbiamo fatti correre, nel primo tempo avevamo fatto meglio. Nei primi dieci minuti abbiamo perso tanti palloni e in due ripartenze ci hanno fatto due gol. Noi abbiamo sbagliato delle letture e loro ci hanno ricavato il massimo. 

Sconfitta che pesa per il risultato o per come è maturata?

Preferisco sempre giocare male e vincere che perdere giocando bene. Non mi aspettavo di perdere, li ho visti lavorare sempre bene, eravamo in linea con quello per cui siamo costruiti. Si farà un’analisi approfondita sui palloni che si possono sbagliare e se gli altri sono bravi a guadagnarci gli si fanno i complimenti e si lavora in maniera più dura perché non ci succeda di avere le indecisioni avute oggi. 

 

FONTE FCINTER1908

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy