1.024 gol, Serie A segna più di Liga e Premier

1.024 gol, Serie A segna più di Liga e Premier

Per il terzo anno di fila la Serie A va oltre quota mille reti segnate e con i 1.024 gol segnati nelle 380 partite dell’ultima stagione supera tutti gli altri campionati a 20 squadre, inclusi Liga e Premier League.

Solo quattro squadre italiani non superano la media di un gol a partita, si segna come sempre più di destro (545 contro i 289 di sinistro) e dall’interno dell’area di rigore (868 contro i 156 da fuori) e, fra le cifre del campionato appena concluso, ci sono anche 574 calciatori scesi in campo e gli 82 esordienti Under21, inclusi 11 dell’Inter, che ne ha schierato il maggior numero.

L’età media è stata di 26,9 anni e dalle cifre fornite dalla Lega Serie A emerge che fra i giovani è Rugani quello che ha giocato di più (3.631′), mentre è di un veterano il gol più rapido, segnato da Di Natale dopo 22 secondi in Udinese-Genoa. Toni e Icardi sono i capocannonieri (22) e la maggior parte delle reti è arrivata invece negli ultimi 15 minuti di ogni tempo (176 prima dell’intervallo e 203 prima del 90′).

Sono stati segnati 83 rigori (27 quelli parati), e il Milan (protagonista anche della partita con più gol, vita 5-4 a Parma) guida la classifica dal dischetto con 11 centri (8 di Menez). E’ in aumento rispetto alla scorsa stagione il numero delle doppiette (86 contro 79), in 6 hanno segnato una tripletta (Berardi, Djordjevic, Ekdal, Higuain, Icardi e Quagliarella) ma nessuno si è spinto fino al poker. Rugani si è distinto anche per palloni recuperati (853), Valdifiori per altruismo (72 assist), mentre Sportiello è il primo per parate (143) e Higuain per pericolosità con 55 tiri nello specchio.

In base alle rilevazioni di squadra elaborate da Panini Digital, la Roma detiene il maggior possesso palla medio (30′ e 04″) ed è la più precisa negli appoggi tra compagni (il 72,7% dei passaggi a buon fine), mentre il Napoli tira più di tutti (quasi 600 tentativi in 38 partite, 254 nello specchio) e batte più angoli (6,6 di media a gara). L’Inter è la formazione con il maggior numero di palle giocate (670,2 di media a incontro), dato che indica l’alta frequenza nei passaggi.

Per quanto riguarda le presenze negli stadi (8.414.422 in totale) e gli ascolti in tv, le partire record sono state Inter-Milan (77.897 spettatori) e Juventus-Inter (3.672.373 di telespettatori, con il 13,28% di share).Il campionato di Serie A è stato trasmesso in oltre 200 Paesi di tutti i continenti. (ANSA).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy