Gol da corner: De Paul come Totò e Orlando. Grazie a Rubinho

Gol da corner: De Paul come Totò e Orlando. Grazie a Rubinho

L’ex attaccante bianconero realizzò una rete simila contro il Napoli nel 2010. Diciassette anni prima toccò ad Alessandro Orlando in uno spareggio-salvezza contro il Brescia

Commenta per primo!

Ci sarà pure stata l’evidente collaborazione del portiere del Genoa, ma come confermato dalla Lega Serie A, il gol da calcio d’angolo contro i rossoblu è tutto di Rodrigo De Paul. Forse però il trequartista argentino non era a conoscenza di aver realizzato questo beffardo gol al quattro volte campione d’Italia Rubinho. Si, perchè tra il 2012 e il 2016 il brasiliano è stato il terzo portiere della Juventus, collezionando due presenze, seppur soli spezzoni di partita, una nel 2013 e l’altra nel 2014, poi il nulla. Dopo una fugace apparizione al Como senza mai essere sceso in campo nel dicembre 2016, ecco il ritorno al Genoa nel mercato di gennaio, dove dopo otto anni ritrova il posto da titolare nella partita casalinga contro l’Atalanta, subendo cinque gol, per poi essere riconfermato a Udine e incassarne altri tre.

Resta, comunque, per De Paul la soddisfazione di aver siglato uno di quei gol che in molti sognano di realizzare e di aver fatto godere i tifosi bianconeri, che di gol così eccezionali ed estemporanei ne vorrebbero vedere ogni domenica, ma soprattutto di essere entrato nella ristretta elite di calciatori bianconeri che sono riusciti nella medesima impresa, di cui uno con lo stesso numero di maglia sulle spalle.

Infatti, dalla stessa lunetta da dove è partito il tiro-angolo dell’argentino, seppur nel vecchio stadio Friuli, Totò Di Natale realizzò, guarda caso, il terzo gol dell’Udinese nella partita vinta contro il Napoli per 3-1 nella stagione 2010-2011, con l’aiuto di Hamsik che posizionato sul palo mancò il pallone mettendo fuori gioco il suo compagno e portiere Morgan De Sanctis.

Alessandro Orlando invece disegnò una parabola precisa e determinante nel famoso spareggio contro il Brescia per la permanenza in serie A che si disputò a Bologna nel giugno 1993, entrando di diritto nel mito.

Insomma, sembra che questa tradizione dei gol da calcio d’angolo non si sia interrotta e la speranza è che continui ancora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy