Udinese, anche i numeri e la cabala “tifano” viola

Udinese, anche i numeri e la cabala “tifano” viola

I bianconeri non vincono in trasferta da sette turni (considerando anche la passata stagione) e l’Artemio Franchi è uno stadio “maledetto” per la formazione friulana, che non raccoglie punti dal novembre 2007

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Anche i tifosi bianconeri meno scaramantici non potranno non tenere in considerazione il fatto che lo stadio Artemio Franchi rappresenta una sorta di kryptonite per l’Udinese. L’ultimo successo dei bianconeri a Firenze, infatti, risale al lontano novembre 2007 (2-1, reti di Quagliarella, Pazzini e Di Natale). Da quel momento sono arrivate soltanto sconfitte pesantissime in campionato, come in Coppa Italia (per riavvolgere il nastro dei ricordi clicca qui e aggiungi il 3-0 dello scorso febbraio). Complessivamente, come ricorda ViolaNews.com, sono 82 i precedenti in serie A tra Fiorentina e Udinese con 37 successi viola, 20 bianconeri e 25 pareggi. E negli ultimi dieci anni, come dicevamo, i friulani sono riusciti in una sola occasione a strappare punti. Ventisei, nello specifico, i gol realizzati dai padroni di casa in 9 incontri (3,2 di media a partita) e zero subiti nelle ultime tre partite. A un quadro già di per sè poco entusiasmante, si aggiungono le sette sconfitte consecutive in trasferta degli uomini di Gigi Delneri, che non vincono lontano dal Friuli dallo scorso 12 marzo (1-3 a Pescara). E la ciliegina su questa amarissima torta la mette Khouma Babacar, che ha proprio nell’Udinese la sua vittima preferita: 4 reti in 5 sfide per il senegalese, che nell’ottobre del 2014 si “superò” siglando una doppietta. Solo una perfetta combinazione astrale, unita a una prestazione pressochè perfetta, potrà mettere la parola fine a questa terribile maledizione. Alziamo lo sguardo al cielo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy