Tavian: “Basta, dobbiamo fare punti”

Tavian: “Basta, dobbiamo fare punti”

La disamina del noto opinionista di Udinews Tv dopo l’arrivo di Tudor sulla panchina bianconera

di Redazione

Mister, fulmine a ciel sereno o questo esonero si poteva prevedere?

A mio avviso la sconfitta con la Juve ha segnato uno spartiacque, non tanto per il risultato, che era prevedibile, quanto per la prestazione. La vittoria con il Cagliari lasciava ben sperare e invece da lì una regressione continua che ha portato a rivedere tutte le decisioni societarie. Va bene pensare a non prendere gol, ma devi anche cercare di far punti.

In cosa ha sbagliato Nicola?

E’ tutta una questione di alchimia tra allenatori società e squadra, se fosse così semplice saremmo tutti bravi ad allenare. E invece bisogna avere a che fare con infortuni o indisponibilità dei giocatori, con il fattore fortuna e soprattutto con il feeling tra guida tecnica e giocatori.

Perché Tudor?

Tudor gode di due vantaggi: è stato protagonista di una rimonta clamorosa lo scorso anno a quattro partite dalla fine e poi già conosce l’ambiente, ma nel calcio non si possono fare conti con il bilancino. Dopo la sosta il campionato non ci darà respiro. Rispetto allo scorso anno ha un po’ di tempo in più per rimediare anche se dovrà cominciare a lavorare per l’assenza dei nazionali.

Quali sono i cambiamenti che apporterà?

Non è questione di modulo, lui vorrà cambiare mentalità. Bisogna pensare a far punti. Punto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy