Tavian: “L’Atalanta un bel banco di prova”

Tavian: “L’Atalanta un bel banco di prova”

Finora abbiamo visto un’Udinese febbricitante, il match contro i bergamaschi ci farà capire se finalmente col Sassuolo la squadra ha avviato un’inversione di tendenza

di Redazione

Marco Tavian, allenatore e noto opinionista di Udinese Tv, parla del momento delicato della squadra friulana e delle aspettative legate al match contro l’Atalanta.

Mister, la partita con il Sassuolo può essere considerata il momento di svolta per l’Udinese?

Con il Sassuolo l’Udinese ha giocato una partita senza scintille ma concreta e accorta riuscendo così a portare a casa tre punti preziosissimi dopo la pesante sconfitta con la Juve. Delneri ha compiuto scelte rischiose come ad esempio tenere fuori De Paul e Pezzella, ma il risultato messo in saccoccia gli ha dato ragione. Bisognava inoltre capire se il gruppo rispondeva ancora all’allenatore e il segnale positivo è arrivato; tuttavia siamo ancora distanti dal poter tirare un sospiro di sollievo, in questo momento così delicato ogni partita costituisce un banco di prova. Quella con l’Atalanta ci farà capire se finalmente col Sassuolo la squadra ha avviato un’inversione di tendenza poiché finora è stata una Udinese febbricitante, a parte qualche sprazzo di lucidità che ha lasciato intravedere le potenzialità di una squadra a cui sulla carta non spetta di certo languire in zona retrocessione.

L’Atalanta può essere considerata alla nostra portata?

Mentre il Sassuolo, come il Torino, è la vera delusione di questo campionato, l’Atalanta invece con ben tre vittorie in una settimana sta marciando a gonfie vele, nonostante abbia perso nel mercato alcuni uomini importanti. Via Conti, Kessie e senza Gagliardini, pareva aver perso qualità e invece eccola nelle acque tranquillissime della parte sinistra della classifica con sei punti più dell’Udinese, proprio quei sei punti che abbiamo regalato al Chievo e alla Spal. E’ comunque una squadra alla nostra portata e con un gioco concentrato e privo di sbavature potremmo assistere ad un bel match.

Cosa va sistemato nella squadra?

La nota positiva di questo campionato è che siamo sempre riusciti a fare gol e con ben 12 marcatori, ciò vuol dire che tutta la squadra lavora bene in fase offensiva, il problema è che abbiamo anche sempre subìto. Con un gioco offensivo che funziona, riuscire a tenere la rete inviolata dà la certezza di incassare punti, come infatti è stato finora. Più facile a dirsi che a farsi: i tanti infortuni non hanno mai permesso a Delneri di poter schierare la difesa al completo e con gli uomini giusti al posto giusto.

Quale sarà lo schieramento di Delneri?

Il mister cercherà di recuperare almeno uno fra Angella e Nuytinck, altrimenti dovrà schierare il centrale difensivo Bochniewicz; a centrocampo probabilmente vedremo Jankto Behrami e Barak, con Hallfredsson che nel secondo tempo può diventare una pedina fondamentale. Fofana ha bisogno che il gruppo stia bene e possa supportare le sue sgroppate, solo allora potremo vedere il vero Seko. Sulla necessità di De Paul e Lopez non si discute, mentre ci sarà staffetta tra Perica e Lasagna, entrambi infatti hanno dimostrato di poter essere elementi importanti per la squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy