Tudor: “Dobbiamo attaccare i loro punti deboli con i nostri punti di forza”

Tudor: “Dobbiamo attaccare i loro punti deboli con i nostri punti di forza”

Le parole del mister in conferenza stampa

di Redazione
News Udinese, Tudor festeggia 41 anni.

Le parole del mister in conferenza stampa:

Se domani ci sarà turnover? Dobbiamo gestire partita per partita, abbiamo avuto quattro/cinque giorni tra l’una e l’altra, in campo ci saranno gli undici più forti. Domani sarà una partita difficilissima, l’Empoli è una squadra che fa un bel calcio, ma io credo nei miei ragazzi e in questo stadio. L’importante è l’atteggiamento che è molto migliorato. 

Sandro? Ha ancora qualche problema fisico per cui è necessario dosarlo in maniera corretta anche negli allenamenti, però è disponibile.

Se tutti gli attaccanti stanno bene è una grande cosa, l’importante è che crescano dal punto di vista fisico e che noi cresciamo dal punto di vista del gioco. Sono contento che domani non ci sia Krunic anche se mi dispiace per il ragazzo. Loro hanno due punte velocissime, un ottimo centrocampista, dietro giocano bene, hanno un terzino destro molto bravo e hanno un bel collegamento tra loro. Li ho visti bene contro Juve e Napoli. Dobbiamo attaccare i loro punti deboli con i nostri punti di forza. Credo che i nostri giocatori siano più bravi e questo fa la differenza ma, come detto, mi aspetto una partita difficilissima.

Il modulo? Non parlo di moduli, non aiutiamo gli avversari.

L’atteggiamento mentale è fondamentale. Oggi siamo andati con una buona intensità per entrare subito in partita a mille. Quello che è successo contro Milan e Genoa è passato: domenica bisogna andare al cento per cento, altrimenti non si va.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy