Everton-Watford 2-2, Hornets buon pari all’esordio

Everton-Watford 2-2, Hornets buon pari all’esordio

A Goodison Park comincia l’avventura in premier League del Watford. L’Everton parte con qualche sogno europeo, gli Hornets ambiscono alla salvezza. LE FORMAZIONI EVERTON: (4-2-3-1)- Howard,Stones, Jagielka,Lukaku, Mirallas, Cleverley, Mc Carthy, Barry, Barkley, Coleman, Gallway. A disposizione: Robles, Oviedo, Konè, Naismith, Osman, Browning, McAleney WATFORD (4-2-3-1) – Gomes; Nyom, Cathcart, Prodl, Holebas; Capoue, Behrami; Anya, Jurado, Layun; Deeney. A disposizione Gilmartin, Angella, Paredes, Pudil, Watson, Ighalo, Vydra. MARCATORI Layun, Barkley, Ighalo Everton+v+Watford+Premier+League+ulh-l4zoyQdl PRIMO TEMPO In campo  il Watford schiera 10 nuovi acquisti: rimangono fuori ancora gli infortunati Almen Abdi e Steven Berghuis, mentre Miguel Britos è squalificato. Hornets che non si fanno intimidire dall’esordio in trasferta, la squadra di Flores comincia ordinata e votata alle ripartenze. Fuori Capitan Futuro, Gabriele Angella, mentre davanti la fiducia è riposta sull’esperto Deeney. Al 12′ è proprio Deeney che in mezza rovesciata tenta di deviare in gol un cross dalla destra, ma se l’intenzione è buona, la conclusione meno. Ma il gol è nell’aria: Layun, nazionale messicano, si trova libero in area dopo un cross di Jurado e con un gran destro la mette nell’angolo basso difeso da Howard. Spicca la storia di Deeney, capitano del Watford che dopo aver trascinato la squadra in premier, ora si conferma anche un uomo chiave in campo: il 25 giugno 2012, infatti, Deeney è stato condannato a dieci mesi di reclusione per rissa per aver preso a calci un uomo alla testa durante una rissa. E ‘stato rilasciato dopo aver scontato quasi tre mesi della sentenza per buona condotta. Gli è stata data una chance, il Watford di Zola gli ha concesso un’altra occasione e ora è capitano in Premier League. Dopo il vantaggio l’Everton cerca di riorganizzarsi, ma la manovra è lenta e manca un terminale offensivo adeguato, stesso problema dell’anno scorso. La prima vera occasione per Barkley al 31′, quando di destro calcia a girare e costringe Gomes a un bell’intervento. A parte questo la prima frazione risulta un po’ noiosa: il Watford si chiude bene, non ci sono grosse emozioni da raccontare. Al 41′, ammonito Deeney per fallo in area, dopo che è entrato in modo irruenti su un avversario nel cercare di raccogliere un pallone oramai perso. SECONDO TEMPO Si riparte con le stesse formazioni, ma con l’Everton più pericoloso: al 49′ è ancora Gomes protagonista, dopo la parata del primo tempo. Anche in questa occasione il numero uno è decisivo. Poco dopo ancora Everton, con Barkley che mette in mezzo per Lukaku, ma pallone fuori. Il Watford appare più in apnea, ma regge. Non dura molto però il forcing dell’Everton, tanto che il Watford si rifà vivo davanti ad Howard in un paio di occasioni tra il 60′ e il 66′, anche se Enza mai impensierire davvero il portiere. Al 67′ un errore difensivo del Watford potrebbe costar caro, sul cross dalla destra in neo entrato Koné di testa anticipa Prodle, ma il pallone e finisce fuori: Ancora distrazioni di Holebas poi potrebbero costare caro, ma nonostante questo il Watford conserva il vantaggio. Nel Watford, Flores dopo Paresse al posto di Layun (60′), cambia anche Jurado mandando in campo Ighalo (74′): Al 75′ ecco l’Everton: dopo una manovra ricamata, dopo che il Watford è calato, Barkley trova una sassata da fori area di destro sulla quale Gomes non può nulla. Il Watford tenta la carta Watson per Berhami, centrocampista per centrocampista, ma cin una migliore condizione atletica per il neo entrato. La mossa ha dato vitalità agli Hornets, che con Ighalo al 83′ ripassano in vantaggio: l’ex Udinese fa tutto da solo, compreso il tiro a girare sul quale non può fare nulla Howard. La gioia dir poco: all’85′, dopo una distrazione difensiva del Watford, Koné riporta tutto in parità. Non c’è tempo per altro, il Watford pareggia alla prima. Buona prestazione complessiva, risultato giusto. (Foto Getty Images)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy